NBA . Lebron strapazza i Bulls. Male Belinelli

I campioni in carica dei Miami Heat si sbarazzano facilmente dei Chicago Bulls con il punteggio di 86-67. Ancora una serata storta per questi Bulls che si interrogano sempre più sul futuro, con l’imminente ritorno in campo (almeno si spera) di Derrick Rose. Ma questi Bulls sono da titolo? Francamente la partita della scorsa notte ha evidenziato una differenza abissale tra le due formazioni con i Bulls, ancora una volta, privi anche di Kirk Hinrich. LeBron James ha

dominato in lungo e in largo, oscurando totalmente Deng, mettendo a segno 26 punti seguito da un Wade ordinario da 17 punti. Per i Chicago (31-23) il top scorer è stato Nate Robinson con 14 punti mentre solo ruolo di comparsa per Marco Belinelli con 3 punti (tutti dalla lunetta) e 3 palle perse in 16′.

Chicago si è trasformata dalla macchina perfetta, in termini di realizzazione, della scorsa stagione a fabbrica delle palle perse. Agli Heat è bastato semplicemente aumentare la pressione difensiva per mandare in crisi i portatori di palla di Chicago con il conto delle perse che all’intervallo era più ampio sia si assist che di tiri dal campo.

Gli altri risultati della notte
San Antonio Spurs – Los Angeles Clippers 116-90

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *