Nba Finals Preview – La trilogia si chiude, basterà Kevin Durant per arginare LeBron?

in Game 7 of the 2016 NBA Finals at ORACLE Arena on June 19, 2016 in Oakland, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement.

Tutto è andato come da pronostico, forse più nettamente del previsto, ma per il terzo anno consecutivo è ancora Golden State-Cleveland. La rivalità si ripete e la trilogia è pronta a chiudersi.

Sotto ogni punto di vista può essere considerata la “Bella”, entrambe le squadre al completo e al massimo della forma (peccato solo per la probabile assenza di Steve Kerr), entrambe con la voglia di vincere e di surclassare definitivamente il rivale.

“Ormai è una questione personale” dice Draymond Green, e riflette perfettamente ciò che sono queste Finals. Una rivalità che accende la Nba (ma forse spegne il resto della lega).

Golden State si presenta col favore del pronostico, col fattore casa e con un KD in più. La squadra di Kerr è una macchina perfetta che viaggia liscia nonostante un Klay Thompson sottotono (solo 14 pt di media e 38% dal campo). Ma gli Warriors hanno ritrovato un Curry versione Mvp (28 + 5 + 5 di media con il 50 % dal campo) insieme a un Durant impaziente di giocarsi finalmente il titolo tanto desiderato.

Dall’altra parte i Cavs hanno dato una prova di superiorità imbarazzante, con LeBron James sempre più Jordanesco, quasi onnipotente.

Si, la sensazione è proprio quella dell’onnipotenza contro la quale è impossibile combattere e i numeri parlano chiaro: nei playoffs 28.6 punti 7 rimbalzi 6.2 assist. Si fa fatica anche solo a commentare.
Il fido scudiero è come sempre Kyrie Irving, accompagnato da Kevin Love, ma i Cavs sono clamorosamente profondi e lo dimostra una panchina formata da elementi di valore come Korver, Williams, Frye e Shumpert, tutti in grado di fornire un contributo decisivo.

La domanda è: Lue accorcerà le rotazioni e darà spazio a tutti?

E a Golden State basterà una second unit con Livingston, Iguodala e McGee?

Tutte le risposte stanotte, alle 3 su Sky Sport

Welcome to Nba Finals