NBA: Marco Belinelli batte Danilo Gallinari e allontanta i Nuggets dai Playoff

Marco Belinelli (Foto: Nil Alemany per Basket Italy)
Marco Belinelli ha vinto il derby con Danilo Gallinari (Foto: Nil Alemany per Basket Italy)

Il derby italiano del venerdì notte tra gli Charlotte Hornets di Marco Belinelli e i Denver Nuggets di Danilo Gallinari era la partita ell’ultima spiaggia per due squadre che, durante la stagione, si sono ritrovate diverse settimane in posizione di playoff, ma che ora si ritrovano fuori dalle prime otto delle rispettive Conference.

Alla fine l’hanno spuntata di Hornets di Beli, che si sono imposti 122-114 ai Nuggets di Gallo e, con un record di 35-41 grazie alla seconda vittoria consecutiva, sperano anora di rientrare in lizza per l’ottavo posto a Est, anche se la concorrenza è massima. Per i Nuggets la situazione si complica: tre sconfitte consecutive hanno fatto scivolare la squadra dall’ottavo al novo posto (35-40), con i Blazers che non mollano e si ritrovano davanti un calendario sulla carta più facile.

Eppure i Nuggets erano partiti meglio; la compagine allenata da coach Malone aveva mantenuto le redini dell’incontro per tre quarti, con i cinque componenti scesi in campo con il quintetto titolare in doppia cifra: sesta tripla-doppia dell’anno per Nikola Jokic (23 punti, 13 rimbalzi, 10 assist), doppia-doppia per Kenneth Faried (18 punti, 13 rimbalzi), 20 punti per Gary Harris e molto bene anche Danilo Gallinari, con 19 punti (5/11 al tiro, con un bel 4/6 in triple, 5 rimbalzi e 4 assist). Il problema è stato che la seconda unità, privata di Will Barton fuori per infortunio, non ha apportato assolutamente nulla, e poi, ovviamente ci sono i rivali.

Gli Charlotte Hornets, infatti, si sono comunque mantenuti in partita rimontando alla fine del secondo quarto e non lasciando andare via i Nuggets nell’ottimo terzo parziale. La squadra di Steve Clifford ha poi colpito e affondato nell’ultimo quarto utilizzando le sue armi migliori. I padroni di casa hanno tirato molto bene dalla lunga distanza (17/36 triple), sospinti dal caloroso pubblico di casa e complice anche la difesa ballerina di Denver; inoltre poi sono andati molto di più in lunetta (25/30 in tiri liberi, contro gli 8/11 dei Nuggets).

Kemba Walker è stato ancora una volta il migliore dei suoi, con 31 punti, 8 assist e 3 rimbalzi, seguido da Frank Kaminsky, con 22 punti (5/8 in triple) e Nicolas Batum (13 punti, 9 assist). Marco Belinelli, autore di 11 punti in 19 minuti, con le sue tre triple è stato decisivo, contribuendo al sorpasso e vantaggio degli Hornets nell’ultimo quarto.