Il Beli perde ma non demerita, per il Gallo sconfitta e prestazione incolore

Nottata in chiaroscuro per due dei nostri portabandiera.

New Orleans perde a Memphis 103 a 91 ma Belinelli prende molti tiri e segna 16 punti con 5/11 da due e 2/5 da tre. Agli Hornets non bastano i 24 punti di Dyson e i 16 di Landry. I Grizzlies possono contare sul duo Gay-Conley, autori rispettivamente di 26 e 20 punti.

Grazie a questa vittoria Memphis (37-25) consolida il proprio piazzamento nei play-off ad ovest, mentre New Orleans, sempre nella stessa Conference, resta ultima con 19 vittorie e ben 43 sconfitte.

Per Gallinari, invece, sconfitta e prestazione incolore. Infatti, Denver perde in casa contro i Clippers per 104 a 98 e l’azzurro mette a segno solo 4 punti con un orrendo 0/7 totale dal campo. Per gli ospiti 21 punti e 8 assist del solito Chris Paul e 19 punti dalla panchina di Mo Williams. Ai Nuggets non son serviti i 24 punti di Lawson, i 14 di Harrington e i 12 a testa di Faried, Koufos, Afflalo e Andre Miller.

Denver (34-28), nonostante la sconfitta, resta al settimo posto ad ovest ma ha il fiato sul collo di franchige come Utah (33-30), Phoenix (32-30) e Houston (32-20). I Clippers (39-23), invece, sono quarti nella stessa Conference e matematicamente ai playoff, ad una sola vittoria dai Lakers.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata