Hobby e passioni dei giocatori NBA

Foto di Charis Tsevis
Foto di Charis Tsevis

Il campionato di basket più famoso al mondo è un palcoscenico su cui hanno vita scene di gioco spettacolari e divertenti ma può essere anche un terreno fertile per stranezze e curiosità bizzarre. Veri e propri performer, attori e protagonisti di vicende sportive e private talvolta discutibili, i campioni NBA attirano da sempre attenzioni e invidie per una vita intera sotto i riflettori, anche fuori dal campo.

Ma quali hobbies e passioni singolari contraddistinguono queste star del tappeto rosso?

Dal pubblico dei grandi palazzetti a quello di famosi locali notturni. Con il suo nome d’arte DJ Diesel, Shaquille O’Neal continua ad esibirsi ma stavolta lo fa seguendo la sua prima grande passione, quella per la musica. Con alcuni album hip hop alle spalle intorno agli anni ’90, Shaquille ha debuttato come DJ qualche anno fa sul palco del Tomorroworld ad Atlanta ed oggi continua a mostrare le sue doti tecniche in console, con un mixer al posto del canestro!

Non solo costosissime auto sportive e ville lussuose, c’è chi si accontenta di un paio di pattini a quattro ruote come l’ex Boston Rajon Rondo, che appena può rispolvera, insieme agli amici di un tempo, l’amore adolescenziale per i pattini a rotelle e la recente passione per il giardinaggio.

Chi ha detto che non ci si può divertire stando anche comodamente seduti? Come molti di noi, anche i grandi campioni NBA amano rilassarsi in casa o durante viaggi e trasferte, con film, maratone di serie tv e casinò online. Tra bonus di benvenuto, giochi di carte, roulette e slot machine online chiunque può sedersi al tavolo da gioco per passare del tempo e provare a vincere, anche chi nella vita reale ha vinto già tante volte! È il caso di Charles Barkley, una delle leggende dell’NBA, il cui gioco preferito era il blackjack e spesso lo si vedeva giocare ai tavoli dei casinò di Las Vegas.

A tal proposito singolare – e come potrebbe non esserlo considerato il soggetto, ndr –  è la passione di Tim Duncan per i fantasy game e la sua folta collezione di spade e coltelli che speriamo utilizzi rigorosamente in casa. Se credete però di aver visto di tutto, non avete avuto a che fare con Joe Johnson e le sue 450 paia di sneakers. Le preferite? Le Nike Air Jordan ovviamente!

Marketing e golf accoppiata vincente. Steph Curry, destinato ad essere il giocatore della storia NBA più pagato di sempre con il suo super recente contratto di oltre 200 milioni di dollari, si divide tra la sua passione per il golf per cui mostra una notevole attitudine con uno swing da urlo, e quella per il marketing: insieme ad un compagno di college, Curry è il fondatore di una piccola start up tecnologica che mira a rivoluzionare le regole del marketing moderno.

Non solo nobili cause, molti sono i volti del mondo NBA dalla personalità complicata e dannata che vivono una “vita spericolata” alla Vasco fatta di vizi ed eccessi, possesso di droghe, risse e arresti. Non mancano però, quelli con strane manie di protagonismo che amano sfoggiare look appariscenti e improbabili. Dwayne Wade è famoso per il suo gusto in fatto di moda, da fashion influencer ha una propria collezione e vanta collaborazioni con grandi stilisti. Il suo obiettivo? Permettere ai ragazzi di Chicago di seguire le proprie passioni nel mondo della moda.

Tra notizie di mercato, voci di cifre astronomiche, grandi scoop e poi smentite, che caratterizzano la cronaca di questi giorni, l’aver conosciuto alcuni dei passatempi dei cestisti più famosi degli ultimi anni, li ha resi più umani?