Male Gallo e Beli, Denver: occhio dietro!

Ritorno alla vittoria per i Raptors (senza Bargnani probabilmente fino al termine della stagione) che hanno a sorpresa la meglio sui Celtics reduci da un ottimo periodo di forma per 84-79, trascinati dal solito DeRozan con 22 punti. Vincono anche gli Hornets del Beli che battono in casa gli Utah Jazz 96-85 facendo così un mezzo favore ai Nuggets, che non sfruttano però l’occasione e vengono sconfitti nella nottata dai Lakers ancora privi di Kobe per 103-97.

 

Belinelli e Gallinari non giocano le loro migliori partite: entrambi realizzano 7 punti tirando abbastanza male dal campo. La guardia di San Giovanni in Persiceto parte dalla panchina per far posto ad Erick Gordon (25 per lui alla fine) e conclude con 3/7 dal campo con un 1/3 da 3 in 21 minuti di utilizzo; Gallo invece parte in quintetto ma per la prima volta non è incisivo dopo l’infortunio e tira con un pessimo 2/9 dal campo (1/4 da 3) e viene travolto insieme a tutti gli altri dalla potenza straripante di un Bynum che in questo momento è nettamente il miglior centro della Lega. Drew realizza ben 30 punti accompagnati da “soli” 8 rimbalzi, che sembrano pochi paragonati ai 30 catturati contro gli Spurs.

Denver deve ora guardarsi le spalle dalla risalita clamorosa dei Suns, che hanno sconfitto nella notte i Rockets per 112-105 grazie al solito, incredibile, straripante Steve Nash che realizza 18 punti conditi da 10 assist e a 38 anni si è caricato sulle spalle una squadra per la verità abbastanza mediocre e la sta conducendo verso quell’ottavo posto, distante ora una partita e occupato proprio da Gallinari e compagni. A Ovest, come sempre, l’indecisione regna sovrana, ce la faremo a vedere uno dei nostri giocare almeno fino a Maggio?

 

(C) BasketItaly.it – Riproduzione Riservata