Beli e il Gallo fanno magie, il Mago sparisce

Tutti e tre gli azzurri in campo nella notte NBA, ma a sorridere sono Danilo Gallinari e Marco Belinelli, che hanno condotto alla vittoria Nuggets e Hornets realizzando 20 punti a testa. Bruttissima sconfitta per i Raptors del Mago, autore di una prova opaca.

 

Il Gallo è il miglior realizzatore dei suoi nella partita che ha visto Denver prevalere al Pepsi Center contro i Celtics per 98-91. L’ala di Sant’Angelo lodigiano tira meglio con i piedi oltre l’arco: 2/6 da 2 a fronte di un buonissimo 3/5 dai 7,25. Danilo sta recuperando al meglio dopo la microfrattura che l’ha tenuto lontano dal campo per oltre un mese migliorando di partita in partita le sue prestazioni. Degna di nota anche la prestazione del suo compagno di squadra Kenneth “Manimal” Faried (forse uno dei motivi per cui i Nuggets hanno lasciato partire Nene) che realizza una doppia doppia da 18 punti e 16 rimbalzi senza errori dal campo (5/5). Per i Celtics ottime le prove dei due veterani Garnett e Pierce autori di 22 punti a testa.

Beli è assoluto protagonista nella vittoria di New Orleans al Prudential Center di Newark contro i padroni di casa dei Nets: tira con 8/13 dal campo e 4/6 da tre ed è l’autore della tripla pazzesca che taglia definitivamente le gambe a New Jersey portando i suoi sul +6 a 16 secondi dalla fine. Il risultato finale è di 102-94. Buona per gli Hornets anche la prova di Kaman, autore di 20 punti. Deron Williams al rientro coi suoi (ma ancora per poco) Nets mette a segno 20 punti con un pessimo 9/24 dal campo.

Serata storta, stortissima invece per Toronto che cade in casa della peggior squadra della Lega, gli Charlotte Bobcats, per 107-103. Il Mago è autore di soli 11 punti con 4/10 dal campo e cattura solamente tre rimbalzi in 27 minuti di impiego. Ottima invece la prova del suo compagno Jerryd Bayless autore di 29 punti, coaudiuvato da un buon DeRozan che ne mette a segno 20. Per Charlotte invece tre giocatori che scollinano sopra i 20: Magette (21), Gerald Henderson (24) e D.J. Augustin (23).

I Nuggets grazie a questa vittoria consolidano la seconda posizione nella Northwest Division (25-20) dietro gli irraggiungibili Thunder e ora sono settimi nella Western Conference, in piena zona playoff. New Orleans resta invece confinata all’ultima posizione a Ovest (11-34) ma il Beli quest’anno sta giocando forse la sua miglior stagione da quando è arrivato in America. I Raptors restano penultimi nell’Atlantic Division e ora le partite che li separano dall’ottava posizione occupata dei Knicks (vincenti nella notte per 102-88 contro Indiana) sono 6, distacco che sembra a questo punto della stagione incolmabile.
(C) BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *