L’Italia di scena in Rep.Ceca, Pianigiani: Obiettivo non farli correre

Secondo appuntamento stasera (ore 20:30 diretta TV su Sportitalia) per la nostra nazionale nel girone di qualificazione ad Euro 2013 in Rep.Ceca. Dopo la facile è schiacciante vittoria di Mercoledì scorso a Sassari sul Portogallo, gli azzurri si ritroveranno un avversario di tutto altro valore e compattezza quali i cechi, che nella gara di esordio hanno raccolto un preziosissimo successo in Bielorussia.

Il primo conscio sia del  valore degli avversari, sia della grande importanza del match in ottica qualificazione è il ct Simone Pianigiani: “Il successo in Bielorussia dimostra il valore di questa squadra, che battendoci stasera si metterebbe in una posizione previlegiata di classifica nel girone. Loro sono una squadra molto fisica, hanno tutti giocatori superiori ai due metri d’altezza nel quintetto, il nostro piano partita dovrà essere quello di evitare di farli giocare in campo aperto ed in contropiede. Noi dovremo giocare un basket equilibrato in attacco, senza forzature proprio per evitare la loro pallacanestro di corsa”. La Repubblica Ceca ha avuto il suo migliore realizzatore, 16 punti a referto, nella gara in Bielorussia nella giovane guardi David Jelinek, giocatore classe 1990  formatosi in Spagna a Badalona, e sul taccuino di alcuni scout Nba. I giocatori dal maggiore curriculum ed esperienza  nella squadra ceca sono l’ex guardia-ala Nba (Golden State e Boston Celtics) Jiri Welsh, che dopo una lunga militanza nella Liga Acb l’anno scorso ha giocato in Belgio al Charleoi, e l’ala forte Lubos Barton, visto in Italia con le maglie della Fortitudo Bologna e della Lottomatica Roma, tornato nel mercato estivo alla Joventut Badalona. Altro giocatore da non sottovalutare tra i cechi è il pivot Petr Benda, colonna della migliore squadra del panorama cestistico ceco il Cez Nymburg che due anni fa in Eurocup è stata avversaria della Pepsi Caserta.