ItalBasket – Quanta fatica, ma alla fine l’Italia vince in Ungheria

Gigi Datome Italia nazionale
Gigi Datome è stato il mattatore dell’Italia in Ungheria

Con tanta fatica, la Nazionale del CT Meo Sacchetti esce vincente dalla sfida di Debrecen con l’Ungheria e si porta a quota 1 punti nel girone J delle qualificazioni Mondiali FIBA. Il risultato finale è di 63-69, con i padroni di casa che hanno lottato su ogni pallone e dato del filo da torcere agli Azzurri. Alla fine top scorer del match è David Vojdova con 25 punti, una vera spina del fianco per la nostra difesa. Capitan Datome guida l’attacco dell’Italia con 18 punti.

L’Italia deve sudare sette camicie per portare a casa la vittoria

Siamo molto lontano dai 100 punti di Bologna, sia perché l’Italia fa molta confusione in attacco sia perché la difesa ungherese chiude bene gli spazi. Le scelte del CT sono piuttosto chiare: cercare la palla dentro per le nostri ali che possono sia cercare la soluzione personale sia per lo scarico sugli esterni. Nel primo tempo le percentuali sono buone (50% da 2 e da 3), ma la squadra non riesce a scavare un vantaggio importante fermandosi sul 28-39. L’Ungheria rimane a galla pescando bene i propri lunghi e un Eilingsfeld scatenato a fine primo tempo, con un 4/4 che fa malissimo.

L’Ungheria riesce a rientrare e a portarsi addirittura in vantaggio, anche perché Della Valle e Aradori faticano a trovare il fondo della retina e la Nazionale trova un inaspettato Biligha a togliere le castagne del fuoco con 11 punti senza errori dal campo, tra cui un gioco da 3 punti decisivo nei minuti finali.