Euro U.20: L’Italia batte la Lituania all’overtime, domani la semifinale

Agli Europei Under 20 l’Italia con un’incredibile rimonta nei secondi finali dei tempi regolamentari supera la Lituania per 75-72 ai supplementari e centra l’ingresso nelle semifinali di domani.

L’inizio gara è equilibrato e di studio (8-6 al 3’ per gli azzurrini), poi la Lituania con due triple in fila piazza un break di 8-0 ed il primo allungo della partita (8-14 al 5’). Ruzzier risponde dall’arco ed Abass con due liberi riporta i nostri sul -1 (13-14 al 6’), ma i baltici continuano a fare male dal tiro della lunga distanza, e grazie un nuovo 7-0 di parziale arrivano sul nuovo massimo vantaggio (13-21 al 8’). Coach Sacripanti è costretto a chiamare un minuto di sospensione dal quale i nostri escono bene con una tripla di Imbrò (16-21 al 9’); alla fine della prima frazione di gioco rimangono cinque le lunghezze da rimontare per gli azzurrini (18-23 al 10’). L’Italia continua a perdere tanti palloni in attacco (già nove ad inizio della seconda frazione), ed i lituani con i rimbalzi offensivi ed i punti dei lunghi arrivano sul +9 (20-29 al 13’). La difesa azzurra pressing a tutto campo e che raddoppia su tutti i blocchi il portatore di palla mette in difficoltà l’attacco lituano, però i tanti rimbalzi concessi ai lituani (8-16 i rimbalzi totali per i lituani al 17’), non consentono di ricucire molto lo svantaggio (24-31 al 17’). Gli azzurrini sbagliano qualche libero di troppo (3/7 ai liberi totali all’ intervallo), così la Lituania può continuare ad avere due possessi di vantaggio (27-32 al 19’). Si va all’intervallo con i baltici avanti sul 27-33. Ad inizio ripresa gli azzurrini continuano a fare molto bene in difesa e grazie quattro punti in fila di un molto positivo Erik Lombardi tornano sul -2 (33-35 al 23’). Lombardi è dominante sotto canestro (tap-in per il 35-35), e Ruzzier in contropiede riportano i nostri avanti dopo le battute iniziali sul 37-35 al 24’. L’Italia continua a mettere il lucchetto al proprio canestro con una super difesa e continua con il proprio parziale (14-0) per il +6 al 26’ (41-35). I lituani spezzano il break azzurro, ed a loro volta con un break di 7-1 si riportano in parità a quota 42 al 28’. Due liberi di Tonut fissano il punteggio alla fine del terzo quarto sul 46-44 per i nostri colori. Le prime battute del quarto decisivo sono i favore dei baltici (46-48), ma una tripla di Landi riporta l’Italia avanti (49-48 al 33’). Rientra Lombardi in campo ed il migliore tra gli azzurri piazza subito una tripla ed un canestro da sotto (54-54 al 35’). Quando si entra negli ultimi quattro minuti di gioco sono tre i punti da rimontare per i nostri ragazzi (54-57 al 36’), ma un super Abass con due liberi realizzati ed un gioco da tre punti riporta i nostri avanti in un amen (59-57 al 37’). I lituani realizzano da tre con Olisevicius e tornano avanti sul 60-61 a poco più di un minuto dal termine, ma falliscono una facile schiacciata sa sotto con Chatkevicius e Lombardi con un libero porta la gara in pareggio a quota 61 quando si entra nell’ultimo minuto. I lituani vanno a segno con due entrate di Karaniuskas, e si portano a condurre sul +4 (61-65) quando mancano appena 17 secondi. Abass con un’incredibile tripla dà nuove speranze quando mancano 9 secondi dal termine (64-65). Paliukenas è di ghiaccio dalla lunetta e riporta la Lituania sul +3 (64-67) a sette secondi dalla fine. Della Valle con un’altra incredibile tripla con le mani addosso dei difensori lituani porta la gara al supplementare. Il primo canestro del supplementare è di Imbrò in entrata, ma i lituani dall’arco tornano avanti (69-70 al 41’). Laganà firma quattro punti in fila e gli azzurri vanno avanti sul 73-72 quando manca un minuto e mezzo. Due liberi di Imbrò a sei secondi dalla fine fissano la vittoria finale dell’Italia per 75-72.

Italia-Lituania 75-72 (18-23, 27-33, 46-44, 67-67)

Italia: Chillo 3, Tonut 4, Cefarelli 4, Della Valle 7, Laganà 9, Ruzzier 6, Lombardi 16, Imbrò 8, Abass 14, Landi 4

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *