Italy in Europe: Michele Vitali MVP, l’Andorra strapazza il Barça e vince la Lliga Catalana

Michele Vitali
Michele Vitali, MVP della Lliga Catalana vinta dall’Andorra – Laura Cristaldi/Esport3

Michele Vitali ci ha messo una settimana ad adattarsi alla nuovo campionato e alla sua nuova squadra. Se sabato scorso era sembrato un po’ spaesato alla prima uscita con il MoraBanc Andorra, l’azzurro ha approfittato alla grande le successive amichevoli per integrarsi sempre meglio nei nuovi sistemi di gioco. Questo fine settimana l’Andorra affrontava l’importante appuntamento con la Lliga Catalana, torneo amichevole che vede sfidarsi le quattro migliori compagini affiliate alla Federazione Catalana di pallacanestro, alla quale appartiene anche l’Andorra.

Amichevole, ma non troppo: la Lliga Catalana viene sempre affrontata con il massimo impegno dalle squadre partecipanti. L’edizione di quest’anno si disputava al palazzetto di Lleida, e l’Andorra di Ibón Navarro aveva fatto vedere ottime cose in semifinale, battendo per 83-75 il Joventut Badalona e qualificandosi per la quarta finale in cinque anni. Michele Vitali aveva dato ottimi segnali, con 11 punti e 3 rimbalzi, tanto che il tecnico della compagine del principato aveva deciso di schierarlo per la prima volta nel quintetto iniziale in occasione della finalissima di domenica sera contro il FC Barcelona (che in semifinale si era imposto al Manresa per 78-63).

Il più giovane dei fratelli bolognesi non ha deluso le attese, mettendo subito a segno una tripla e due tiri liberi, e vincendo chiaramente il duello con il rivale di zona, il neoacquisto del Barça Kyle Kuric. Il MoraBanc Andorra ha dominato l’incontro dall’inizio alla fine, senza lasciare respiro a un Barça che ricordava l’impotente e triste squadra vista troppe volte in occasione delle due ultime edizioni dell’Eurolega. Il risultato finale non lascia spazio ai dubbi: 76-94 per un Andorra che ha trovato facilmente il canestro a mano di tutti i suoi effettivi, alzando al cielo per la prima volta il trofeo.

Con cinque uomini in doppia cifra, Michele Vitali è risultato il top-scorer con 15 punti, comprese un paio di triple micidiali da lontano nella seconda parte dell’incontro. Oltre ai punti e ai canestri, della sua prova sono piaciute anche la presenza fisica sui due lati del campo e la grande freschezza atletica, tutti punti positivi che sono valsi alla guardia il titolo di MVP del torneo. E di fronte c’era il Barça, non una squadretta qualunque… Siamo solo alle amichevoli estive, ma le sensazioni in casa Andorra e per il nostro rappresentante sono eccellenti.

Il giocatore raggiungerà lunedì il ritiro azzurro per unirsi alla spedizione di Sacchetti in vista delle sfide di qualificazione al mondiale contro Polonia e Ungheria. Se all’inizio qualcuno aveva storto il naso perché l’Andorra non aveva fatto partire Vitali prima affinché potesse allenarsi più giorni con la nazionale, ora va dato atto che questo prestigioso trofeo vinto con la sua squadra proclamandosi MVP aumenta sicuramente il morale di un giocatore che raggiungerà i compagni di nazionale al top della forma sia fisica che mentale.