Italy in Europe: l’Andorra di Michele Vitali cade al Palau, le parole del coach su di lui

Michele Vitali
Michele Vitali fronteggiando Pau Ribas – Laura Cristaldi (BasketItaly)

BARCELLONA – Seconda trasferta consecutiva nel barcellonese per il MoraBanc Andorra di Michele Vitali. Dopo la vittoria di venerdì sera a Badalona, la compagine del principato è scesa in campo al Palau Blaugrana per affrontare il FC Barcelona Lassa nella sfida valevole per la terza giornata di campionato. Alla fine l’ha spuntata il Barça per 67-63, essendo stata la squadra che ha sbagliato “un po’ meno”.

La partita

Come venerdì, Michele Vitali ha fatto il suo ingresso in campo a primo quarto inoltrato, trovandosi come rivale diretto Pau Ribas. Primo parziale equilibrato, con difese attente e punteggio basso, chiuso con vantaggio visitante per 13-17, con il solo Ante Tomic a salvarsi tra i locali con 6 punti. Tutt’altra musica in avvio di secondo parziale; con tre canestri consecutivi di Kyle Kuric, Kevin Seraphin e Pierre Oriola il Barça si è riportato avanti, e proprio Michele Vitali ha interrotto un parziale di 9-0 con un canestro in penetrazione. L’Andorra ha tenuto testa alla reazione del Barça grazie a una notevole circolazione del pallone in attacco, che ha permesso più volte di trovare l’uomo libero da oltre l’arco. Le due squadre sono andate a riposo sul 33-32 per i blaugrana.

Vitali in campo anche in avvio di ripresa, e capace di andare a segno liberato sotto canestro. Pau Ribas ha sollevato gli animi del pubblico locale con due triple consecutive, ma John Shurna ha contribuito a ridurre nuovamente le distanze per l’Andorra. Il Barça ha alzato il livello difensivo, rendendo complicato per l’Andorra trovare situazioni per andare a canestro. Un recupero dei blaugrana ha lanciato i padroni di casa sul +9, costringendo Ibón Navarro al time-out. Shayne Whittington, sempre attivo, ha cercato di mantenere i suoi in partita, e alla fine del terzo periodo il punteggio è fissato sul 55-50.

Una tripla di Andrew Albicy in avvio di ultimo quarto ha riaperto definitivamente l’incontro, e Chris Singleton ha messo fine a oltre quattro minuti di digiuno del Barça dai 6.75. La tripla successiva di Pau Ribas ha riportato le sorti dell’incontro verso i padroni di casa. Dylan Ennis ha riavvicinato l’Andorra, con il Barça incapace di chiudere l’incontro e gli ospiti trovando il clamoroso pareggio 61-61 a un minuto e mezzo dalla fine. La tripla di Singleton ha trovato risposta in una transizione di Shurna. Emozioni a non finire nelle ultimi fasi dell’incontro, con Ante Tomic capace di fare 1/2 dalla lunetta, Ennis che ha sbagliato il canestro che sarebbe valso l’overtime e Pau Ribas che ha approfittato per segnare in transizione sulla sirena.

Ibón Navarro: “Michele Vitali avrà un grande impatto sul campionato”

Non è stata la partita dell’azzurro, che ha chiuso con 4 punti, un rimbalzo e 3 palle perse i suoi 16 minuti di gioco. Il bolognese è apparso in difficoltà, anche perché marcato strettamente dal Barça, che evidentemente si ricordava del suo exploit nella finale della Lliga Catalana.

In ogni caso, una serata negativa non cambia la grande considerazione che coach Ibón Navarro ha di lui e di quanto può apportare alla squadra. Interrogato a proposito, così ci ha risposto in sala stampa:

“Michele ha giocato così bene in preseason che ha attirato l’attenzione: la gente conosce tutte le cose buone che sa fare e hanno fatto scouting per imparare a fermarlo. Per noi sarà sicuramente un giocatore molto importante e che avrà un grande impatto sul campionato, però anche lui deve capire che qui si gioca un po’ diverso che in Italia e che, non vorrei parlare di ‘protezione arbitrale’, ma alla fine i giocatori italiani in Italia sono protetti come quelli spagnoli in Spagna… Questo sarà un po’ complicato per ‘Miki’, però siamo molto contenti di lui“. 

La prossima partita per il MoraBanc Andorra sarà l’affascinante sfida di Eurocup contro la Leonessa Brescia in programma mercoledì 10 ottobre alle 20.00 nel palazzetto del principato.