Cantù è seconda in solitaria, Casale la salvezza si complica

L’ottava giornata del massimo campionato italiano di basket ha confermato l’egemonia della Montepaschi Siena in classifica. Gli uomini di coach Pianigiani hanno vinto agevolmente nell’anticipo del Giovedì sulla Vanoli Braga Cremona (la gara è stata anticipata al giovedì per dare la possibilità agli uomini di Pianigiani di preparare al meglio la serie play off di Eurolega contro i greci dell’Olympiakos, che mette in palio le Final Four), ed hanno mantenuto sei punti di distacco sulla seconda posizione in graduatoria. Seconda piazza, questa la novità più importante della giornata, che è ora occupata in solitaria dalla Bennet Cantù, che ha battuto nell’anticipo su La 7 del Sabato pomeriggio l’Acea Roma, che vede la zona play off sempre a quattro punti di distanza. Vittoria molto sofferta per gli uomini di Trincheri con il minimo scaro (il romano Dedovic autore di una prova superba, ha sbagliato il tiro da due dal cuore dell’area per la vittoria allo scadere), ma la quarta vittoria consecutiva regala la seconda posizione in solitaria, ed i canturini in caso di vittoria nel recupero di oggi in quel di  Pesaro potrebbero consolidare ancora di più la piazza d’onore. Grande folla in classifica, a quota 28 punti, al terzo posto occupato da Bologna, Sassari, Milano e Venezia. Bologna è rimasta al palo, visto il turno di riposo che ha dovuto osservare, Sassari sconfitta a Teramo spezza la sua lunga serie di sette vittorie consecutive, mentre agganciano il treno delle terze Milano vincitrice su Caserta, e Venezia vincitrice su Varese. Milano nella vittoria interna sui bianconeri campani ha ancora una volta palesato difficoltà nel mantenere continuità di gioco nei 40 minuti, mentre Venezia continua a sorprendere e restare una splendida sorpresa di questo campionato. Varese rimane all’ottavo posto, ultimo valevole per i play off, insieme ad Avellino, che ha perso lo spareggio in ottica post-season in casa contro Pesaro. La Scavolini Siviglia ora settima a 26 punti, vincendo il recupero interno di oggi contro Cantù potrebbe agganciare anch’essa il trenino delle terze. Fallisce l’aggancio alla zona play off l’Angelico Biella, che è stata superata tra le mura amiche dalla Benetton Treviso, che con il blitz in terra piemontese aggancia a quota 20 punti Roma e Caserta, ed ipoteca la salvezza. Grande passo avanti nella lotta salvezza anche per i marchigiani di Montegranaro, che vincendo lo scontro diretto casalingo contro l’ultima in classifica Casale hanno raggiunto anche lor quota 20 punti in classifica, ed hanno portato a ben otto le lunghezze di vantaggio in classifica sugli stessi piemontesi. Per Casale la lotta salvezza diventa complicatissima e durissima con la vittoria interna della Banca Tercas Teramo sulla Dinamo Sassari. I teramani, nonostante i gravi problemi finanziari della società, ancora una volta hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo battendo la forte Sassari. Con questo successo gli uomini di Ramagli agganciano a quota sedici punti Cremona e portano a quattro punti di vantaggio su Casale, un vantaggio importante se si pensa che fino a questo momento della stagione in 22 gare i neopromossi piemontesi ne hanno vinto solamente sei.