Fiba Europe Cup – Tonut e Haynes decisivi, la Reyer piega il Donar nell’andata della semifinale per 82-72

L’Umana Reyer Venezia si impone nella semifinale d’andata di Fiba Europe Cup per 82-72 sugli olandesi del Donar Groningen. Decisivo l’impatto di Stefano Tonut nel break veneziano nella seconda metà dell’incontro e la gara tutta sostanza di MarQuez Haynes. Un +10 quindi da difendere nel match di ritorno, giovedì 19 Aprile a Groningen per cercare di andare alla finalissima. Ma prima l’Umana Reyer domenica 15 Aprile alle 18:15 affronterà la Germani Leonessa Brescia in un match importantissimo tra la seconda e la terza della classifica.

CRONACA_ Peric e Watt danno un primo buon impatto sulla partita portando la Reyer sul 15-4 al 5′, +11. Gli ospiti (sostenuti da molti tifosi olandesi) con un contro-break di 2-10 grazie alle triple di Burgess e Dourisseau si portano sul -3, 17-14 al 7′, time-out De Raffaele. La partita è ad alte percentuali, dopo un antisportivo chiamato a Pasalic su Daye, Venezia vola sul nuovo +11, 28-17 con Johnson e Biligha. Il Donar complice una palla persa di De Nicolao, con Gipson e la tripla di Burgess a tempo scaduto del quarto chiude i primi 10′ sul 28-21 a favore della Reyer. Continua il break del Donar grazie a diversi rimbalzi offensivi (9 a metà partita) e una Reyer disattenta sulla difesa con gli esterni, la coppia Slagter-Burgess punisce per il 28-32 dopo 14′, 0-14 di parziale e time-out Venezia. La Reyer si sveglia complice peròn un Donar che spreca dalla lunetta, 35 pari al 17′. Tonut e De Nicolao con le triple sembrano dare un piccolo scossone al match, 42-37 al 18′, ma il Donar con Drago Pasalic risponde presente e con Gipson chiude avanti il primo tempo sul 42-43.
Si rientra in campo e si ripresenta il solito problema dei rimbalzi difensivi con il Donar che però non ne approfitta, la Reyer con Daye e Tonut si porta sul +6 per il 51-45 dopo 24′, stavolta è coach Braal a chiamare time-out. Donar piazza la difesa a tutto campo e con Curry e Gipson si riporta avanti, 55-56 al 26′. Tonut e Peric rispondono con il triestino decisivo in difesa e nonostante Donar non molli di un centimetro, Venezia aumenta la difesa e piazza un nuovo break di 11-1 per il 66-57 di fine terzo quarto. Ultimo periodo. Gipson su alley-oop segna il -7, Watt e Tonut riporta il +11 per Venezia sul 70-59, time-out Donar a 7’25” dalla fine. Si scambiano le triple Pasalic e Johnson, ancora +11 Venezia a 5’55” dalla fine, time-out Reyer. Haynes firma il massimo vantaggio Reyer sul +13, ma Groningen con un break di 0-7 firmato Koenis, Slagter e Gipson va sul -6, 75-69 a 4’06” dalla fine, time-out De Raffaele. Haynes segna il 77-69, poi il Donar spreca dalla lunetta con Slagter e Koenis con uno 0/4. Daye mette il +10 a 2’21” dalla fine, Venezia sbaglia più volte per andare oltre i 10 punti di vantaggio, Pasalic punisce con la tripla del -7 Donar a 1’10” dalla fine. La tripla di Haynes a 3” dal termine chiude il match sul 82-72 a favore dei campioni d’Italia.

MVP BasketItaly.it: Stefano Tonut.

Umana Reyer Venezia – Donar Groningen 82-72 (28-21; 42-43; 66-57)

Venezia: Haynes 12, Peric 11, Johnson 8, Tonut 14, Daye 10, De Nicolao 6, Jenkins 8, Bolpin ne, Ress, Biligha 3, Cerella 2, Watt 8. Coach: Walter De Raffaele.

Groningen: Cunningham 2, Gipson 14, Koopmans ne, Dourisseau 5, Koenis 2, Mast ne, Curry 6, Hoeve ne, Burgess 14, Bruinsma, Pasalic 20, Slagter 9. Coach: Erik Braal.

Arbitri: Srdan Dozai (Croazia), Markos Michaelides (Svizzera) e Andrei Sharapa (Bielorussia).

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *