Sacripanti: “Siamo amareggiati, comunque fieri per quanto fatto in Europa”.

stefano Sacripanti avellino 2017-02-17

La Sidigas Avellino ci crede fino alla fine e sfiora il passaggio del turno ai quarti di finale. Il derby italiano va alla Reyer Venezia che si aggiudica il posto in palio tra le prime otto della Champions League. E’ un coach Sacripanti amareggiato, ma comunque fiero dei suoi ragazzi, quello che si presenta in sala stampa:

“Sono state due partite molto diverse, a Venezia abbiamo iniziato bene e non siamo riusciti a capitalizzare i punti nel secondo tempo. Oggi, al contrario, abbiamo iniziato male segnando poco nel primo periodo, mentre, nel secondo siamo riusciti a prenderci degli ottimi tiri e a ridurre il gap iniziale. Al di là del risultato volevo ringraziare la squadra per quello che ha dato, abbiamo disputato un’ottima Champions League, siamo entrati tra le prime sedici arrivando a un passo dalla qualificazione ai quarti di finale. E’ stata una grande stagione Europea. Chiaro che rimane l’amarezza della gara di andata a Venezia dove potevamo trovare la vittoria e la delusione del primo periodo di oggi in cui abbiamo avuto grande difficoltà emotiva nell’approcciare la gara. I tiri liberi ci hanno condannato e l’ansia nel voler far bene a tutti i costi non ci ha facilitato. Un grazie speciale al nostro pubblico che ci ha spinto e sostenuto fino alla fine. Ripartiamo da qui e pensiamo al campionato.”