Norris Cole mostruoso! Avellino espugna Novgorod 93-100

Inizia nel migliore dei modi l’avventura europea della Sidigas Scandone Avellino. I biancoverdi, privi di D’Ercole e N’Diaye (rimasti in Irpinia) e con Campogrande e Campani ancora fermi ai box, s’impongono 100-93 dopo due tempi supplementari. Nonostante le rotazioni ridotte all’osso i biancoverdi non hanno mai perso la lucidità e, trascinati da Norris Cole, si prendono i due punti in terra russa. L’ex Maccabi Tel Aviv mette a referto 34 punti e 7 assist, ma è stata registrata la buona prestazione di tutta la squadra, che ha fatto di necessità virtù.

Primo Quarto (19-23). Avellino parte bene su entrambi i lati del campo. I primi punti sono di Costello da dentro l’area, seguito da un 1/2 ai liberi di Caleb Green. Dall’altro lato si sblocca Dragicevic ma Cole si mette in proprio realizzando 8 punti consecutivi che portano i biancoverdi sul + 5 (6-11). Dragicevic mette in ritmo i compagni, ma è ancora Cole a realizzare da tre. Perry risponde prontamente allo stesso modo e Green fa bottino pieno dalla lunetta (11-16). Costello commette il secondo fallo ed è costretto ad uscire, entra Spizzichini che subito si fa notare con due belle difese ed un canestro da entro l’area (14-21). I biancoverdi provano a scappare con Cole, ma i padroni di casa piazzano un mini break di 5-0, ed al 10′ la Sidigas è sul +4 (19-23).

Secondo quarto (41-40). All’inizio del secondo quarto il Nizhny con il parziale di 6-0 si porta avanti grazie ai liberi di Dragicevic. Filloy si sblocca da tre e riporta la Scandone in vantaggio (25-26). L’italo argentino si ripete subito dopo ma i liberi tengono in partita i russi (29-29). Parziale casalingo di 5-0 con i canestri di Broussard e Dragicevic spezzato subito da Costello dalla lunetta. Cole realizza su assist di Nichols e Sykes si sblocca con il jump (36-34). Uzinskii con una magia mette a segno un 2+1 che porta a +7 i padroni di casa. Vucinic abbasssa il quintetto mettendo Green da 5. La scelta paga perché Avellino piazza un break di 4-0 grazie alla coppia Green-Filloy ritornando sotto. Le due squadre smettono di segnare e all’ intervallo Avellino è sul -1 (41-40).

Terzo quarto (52-57). Al ritorno in campo Avellino ritorna avanti grazie al parziale costruito da Costello e Green (41-44). Perry non ci sta e con 4 punti consecutivi riporta avanti il Nizhny. Nichols si sblocca dalla lunga distanza, mentre Cole è freddo dalla lunetta (45-49). La guardia irpina continua a segnare e mette in ritmo i compagni che ringraziano portandosi sul + 8 (45-53). La Sidigas si mangia troppe occasioni e i russi segnano con Dragicevic, ma i biancoverdi rimangono avanti (47-53). Astapkovich realizza da tre riportando sotto i suoi, ma Costello dalla lunetta non sbaglia (52-57).

Quarto quarto (75-75). Parte forte il Novgorod che piazza il break di 5-0 grazie anche ai rimbalzi offensivi. La risposta di Cole non si fa attendere seguito dalla tripla di Nichols (59-64). Controparziale casalingo grazie alla tripla di Baburin e il gioco da tre punti di Perry (65-64). Avellino non segna più e Toropov prima, e Perry poi ne approfittano intervallato da un canestro di Nichols dalla lunga distanza (71-67). Cole segna da dentro l’area, ma Perry è implacabile dalla lunetta (73-69). Dopo due liberi di Toropov, Nichols concretizza un 2+1 e la Sidigas è a -3 (75-72). Avellino difende forte con il Nizhny che non segna. Cole segna la tripla del pareggio e manda le squadre al supplementare (75-75).

Primo OT (90-90). La Sidigas apre con una palla persa, ma si porta avanti con due liberi di Green. Tripla di Toropov, ma Sykes con la penetrazione porta avanti i biancoverdi (80-81). La partita s’infiamma tripla di Broussard, risponde Sykes. Perry porta sul +3 il Niznhy, Cole segna da dentro l’area e Sykes riporta avanti la scandone (87-88). Sbaglia Cole da sotto, lo imita Broussard a 2.4″ dal termine. Nichols subisce fallo va in lunetta e non sbaglia (87-90). Perry con un canestro incredibile da tre manda le squadre al secondo supplementare.

Secondo OT (93-100). Perry ricomincia da dove aveva finito e riporta avanti i padroni di casa (92-90). Pareggia Costello e Sykes riporta avanti Avellino. I biancoverdi difendono di squadra e si portano sul +6 con Green e Cole (92-98). Il Novgorod non segna più e Green dalla lunetta mette due punti fondamentali che chiude di fatto la gara. La Sidigas batte il Nizhny 100-93

 

Ufficio Stampa Scandone Avellino 1948