Champions League – Ultimo quarto da Leoni: la Reyer batte di 9 il Ventspils ed è agli Ottavi!

reyer venezia 2017-02-13

Sarà Venezia-Avellino agli ottavi di Champions League. Gli oro-granata si aggiudicano match e serie dei playoff di Coppa battendo i lettoni del Ventspils 70-61, nove punti che significano qualificazione al prossimo turno ribaltando i sette dell’andata. Una Reyer che per tre quarti ha sofferto tantissimo contro la squadra lettone con diverse attenuanti: ha dovuto fare a meno di Peric per mal di schiena e un Filloy a mezzo servizio; senza contare l’assenza di Tonut, i tanti problemi in area e dall’arco con un 8/32 da tre. Tanta fatica quindi per la Reyer che ha decisamente gettato il cuore oltre l’ostacolo con una grande difesa e con punti decisivi trovati nell’ultimo quarto con un 25-15 di parziale. Il finale di match è stato un thrilling con la Reyer che dal +12 a 11″ dalla fine ha rischiato di farsi raggiungere con la tripla di Campbell e la palla persa da Filloy, ma l’ultimo tiro di Jakovics per i lettoni non è entrato. Ora la squadra di De Raffaele deve concentrarsi per il match di campionato, domenica l’Umana Reyer sarà impegnata al PalaRadi di Cremona contro la Vanoli.

CRONACA_ Dopo le prime fasi di studio, la Reyer parte bene con Bramos e soprattutto McGee autore di sette punti personali per il 14-9 al 6′. Deane infila ripetutamente la difesa oro-granata con tre canestri consecutivi, 14-15 dopo 8′, De Raffaele spende il primo time-out. Si rivede Filloy, la manovra di Venezia migliora con i punti di Viggiano e Ortner grazie ai passaggi vincenti dell’ex Pistoia, 23-17 dopo i primi 10 minuti. Nel secondo quarto si vede un positivo Ress in difesa, bisogna aspettare però 2’15” per il primo canestro nel periodo con Ejim per il 25-17, +8 e primo sorpasso nella sfida, ma ci mette poco il Ventspils a ribaltare con Jakovics e Deane portandosi a -3, 25-22. Venezia fatica a trovare la retina e per più di 5′ non segna, i lettoni con Zakis mettono il -1 al 17′, 25-24, time-out De Raffaele. Hagins finalmente con un gioco da tre punti sblocca l’attacco veneziano, ma è un fuoco di paglia, Campbell e Jakovics trovano il pareggio, 28-28 al 18′. I canestri di McGee e quello di Janicenoks, con Venezia che non commette fallo fermando il cronometro, chiudono un primo tempo avaro di emozioni, 30-30 all’intervallo con i padroni di casa che sparano a salve da oltre l’arco, 3/16.
Si rientra dagli spogliatoi, gli oro-granata iniziano male la ripresa: gli ospiti con Campbell e il solito Deane si portano sul +3 con Venezia che cerca di reggere con Bramos e Ortner, 37-38 al 24′. Entra Antelli per un Haynes molto deludente. Venezia spende il bonus di falli già al 5′ del quarto, Skele con ½ ai liberi mette il +2 per il Ventspils, Ejim ci mette una pezza, ma i lettoni con Skele e Gulbis vanno sul 40-44 al 28′; intanto il pubblico del Taliercio si scalda per un fallo non fischiato e molto palese su Bramos mentre tirava da tre. Break Reyer con un 5-0 firmato McGee, Bramos e Ejim interrotto da Zelionis, 45-46 dopo il terzo quarto a favore dei lettoni. Ultimo quarto. Venezia si affida a soluzioni personali, sbagliando, con il Ventspils che va sul +6 con il libero di Zakis, 45-51 al 32′. Reazione lagunare con McGee e una schiacciata di Haynes, primi punti per il n°0 oro-granata. Bramos mette la tripla del 52-51, il Ventspils spreca dalla lunetta con un ¼ pareggiando a quota 52 a 6′ dalla fine. Poi la Reyer grazie a delle buone difese prova a scappare sul +5, tripla dall’angolo di McGee e schiacciata di Bramos, 57-52 a 4’16”, time-out lettone. Il match e il pubblico del Taliercio si accendono, De Raffaele si gioca il tutto per tutto con Ejim da “5” e Bramos da “4” e tre guardie: la tripla di Bramos dà il +6 a 3’40”, Campbell è un osso duro per la difesa veneziana, ma Ejim segna liberi importantissimi riportando Venezia avanti nella sfida totale, 65-57 a 1’10” dal termine. É un continuo testa a testa tra le due formazioni per cercare di arrivare alla qualificazione: ½ di Zakis dalla lunetta, poi un canestro da sotto a rimbalzo di Bramos dà il +9 veneziano a 34” dal termine. Il Ventspils sbaglia con Janicenoks il canestro del “pareggio” e poi commette fallo sistematico su Haynes che dalla lunetta mette il +11, 69-58 a 12”63, time-out Ventspils. Skele sbaglia la rimessa e i lettoni perdono palla, fallo dei lettoni su Haynes che fa ½, +12 a 12″, 70- 58. Campbell a 5”68 trova la tripla della speranza lettone, 70-61, time-out Reyer. Filloy perde palla in attacco; ultima azione dei lettoni con Jakovics che sbaglia dall’area: finisce 70-61, un +9 che fa esultare gli oro-granata per la qualificazione ottenuta agli ottavi.

Umana Reyer Venezia – Bc Ventspils 70-61 (23-17; 30-30; 45-46)

Venezia: Haynes 5, Hagins 5, Ejim 18, Peric n.e., Bramos 17, Visconti n.e., Antelli, Filloy, Ress, Ortner 4, Viggiano 5, McGee 16. All. Walter De Raffaele.

Ventspils: Leimanis n.e., Deane 18, Jakovics 6, Ziedins n.e., Zelionis 2, Janicenoks 4, Ate, Skele 3, Gulbis 4, Zakis 9, Campbell 15. All. Karlis Muznieks.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata