Champions League – La Reyer sfiora il colpo, il Pinar la spunta solo di tre punti. Finisce 74-71.

marquez haynes reyer venezia 2017-02-23

L’Umana Reyer Venezia esce sconfitta dalla Karsiyaka Arena di Smirne perdendo di soli tre punti, 74-71 il primo round a favore del Pinar Karsiyaka. Un match che ha visto la squadra oro-granata soccombere nel primo tempo dove ha visto la formazione turca prevalere sulle due metà campo grazie a Ponitka e Summers. Ma nella ripresa è uscito il carattere della squadra di De Raffaele per nulla intimorito dall’ambiente caldo del palasport turco: grazie alle fiammate di Peric, Haynes ed Ejim gli oro-granata strappano alla fine un importante -3 che vale tantissimo in vista della gara di ritorno tra una settimana al PalaTaliercio. La Reyer però prima si dovrà concentrare al campionato, domenica Venezia sarà infatti impegnata nel match di mezzogiorno al PalaMaggiò di Caserta contro la Pasta Reggia.

CRONACA_ Dopo la tripla iniziale di McGee, sei punti consecutivi di Owens danno già il primo allungo del Pinar sostenuto dal caldo pubblico del Karsiyaka Arena, 8-3 dopo 3′. La formazione turca continua con il piglio giusto un ottimo trascinata da Ponitka, autore di sette punti consecutivi, che dà il +12 dopo 5′, 18-6, time-out De Raffaele per cercare di dare la sveglia ai suoi protagonisti di un inizio disastroso. Ancora Ponitka (11 punti nel solo primo quarto) e Owens danno il +14, ma la Reyer ha un sussulto d’orgoglio con Peric e Filloy per il 25-15 dopo il primo quarto. La Reyer si affida molto su Peric sotto le plance, ma il Pinar con il solito Ponitka e la tripla di Baygul va sul 32-19 dopo 13′, time-out Venezia. I turchi continuano a conservare un ottimo vantaggio, Summers e Petway danno il +15 dopo 15′, 36-21. Venezia fa una gran fatica a trovare anche i più semplici punti contro la difesa impostata dal Pinar che regge sul 38-23 con Summers, poi la tripla di Haynes propizia un 2-7 che chiude il primo tempo sul 40-30 a favore del team turco.
Si torna dagli spogliatoi. La Reyer inizia la ripresa con la faccia giusta: McGee e Peric mettono il -6 oro-granata, Summers ridà il +10 con quattro punti di fila, 44-34 al 24′. Ancora -7 con Peric, poi un 6-0 del Pinar viene chiuso dalla tripla solitaria di Haynes, 50-40 al 27′. Viggiano e un 2+1 di Haynes con canestro incredibile danno il -5 Reyer al 29′, Pinar in difficoltà e costretto al time-out. Brown con cinque punti consecutivi ridà il +10 prima della schiacciata di Ress per il -8 veneziano dopo 30′, 55-47. Ultimo quarto. Due triple consecutive di uno scatenato Haynes danno il -4 prima del canestro dell’ex Green che porta il Pinar sul nuovo +6 a 7’07” dal termine, 59-53. L’inerzia sembra però dalla parte della Reyer che con Bramos autore di 4 punti consecutivi mette il -2, 59-57 a 6’27”, time-out Pinar. Haynes sbaglia la tripla del sorpasso, poi Ponitka e la bomba di Green danno sei punti di margine per i turchi, 69-63 a 2’52”. Peric mette una tripla importantissima, poi Brown dalla lunetta dà il 71-66 a 1’19”, time-out De Raffaele. Ejim subisce fallo, mette il primo libero, sbaglia il secondo ma poi lo stesso canadese su rimbalzo offensivo schiaccia il -2 a 44”. Green e Ponitka ridanno il +5 turco, ma Haynes con una furbata subisce fallo su tentativo da tre mettendo 2/3 ai liberi. Time-out Pinar a 1”3, ma nell’ultima occasione per i turchi, Ejim ruba palla. Finisce 74-71.

Pınar Karşıyaka Izmir – Umana Reyer Venezia 74–71 (25-15; 40-30; 55-47)

Karşıyaka: Petway 4, Baygul 3, Guven n.e., Green 12, Brown 11, Ponitka 25, Owens 8, Gulaslan n.e., Karahan n.e., Senturk n.e., Summers 11, Dogan n.e. All. Nenad Markovic

Venezia: Haynes 19, Ejim 16, Peric 16, Bramos 6, Visconti n.e, Taddeo n.e, Filloy 3, Ress 2, Ortner 2, Viggiano 2, McGee 5. All. Walter De Raffaele

Arbitri: Dozai (Croazia), Maestre (Francia) e Maliszewski (Polonia)

BasketItaly.it – Riproduzione riservata