Siena travolta al Pireo, domani i greci per il match-ball

Pesantissima sconfitta al Pireo in gara tre per la Montepaschi Siena contro i greci dell’Olympiakos per 75-55. La serie quindi vede portarsi in vantaggio gli ateniesi sul 2-1, che domani avranno la possibilità sempre davanti al proprio pubblico in gara quattro di chiudere la serie in proprio favore, e raggiungere l’obiettivo delle final four.

Sicuramente Siena non sarà dello stesso avviso, ma gli uomini di Piagiani dovranno far vedere qualcosa di meglio nella decisiva gara di domani sera. McCalebb e compagni, infatti, hanno sofferto tantissimo da metà primo quarto in avanti  la fisicità della squadra greca, che ha concesso alla Montepaschi solo 30 punti nei primi trenta minuti di gioco. Una Siena, letteralmente dominata dalla difesa dell’Olympiakos,  che ha cercato conclusioni a canestro sempre molto complicate ed estemporanee. Poi il secondo aspetto nel quale la Montepaschi ha subito tantissimo la maggiore freschezza atletica degli uomini di Ivkovic è stato a rimbalzo, dove sono stati concessi un numero spropositato di rimbalzi offensivi agli avversari. Questa gara tre al Piero per coach Pianigiani sarà sinistramente sembrata simile  alla famosa gara uno dell’anno scorso sullo stesso campo, quando i senesi incassarono un clamoroso ed umiliante -48. Nella gara di ieri sera il punteggio non si è allargato in quelle proporzioni, ma, dopo il 3-10 iniziale in favore dei biancoverdi, la squadra senese è apparsa in completa balia degli avversari come nella gara uno dell’anno passato. Basta annoverare solo un dato a suggello di questa tesi gli appena nove punti realizzati dalla truppa senese sia nel secondo, che nel terzo quarto. L’augurio per coach Pianigiani, e per tutti gli appassionati italiani è che Siena possa avere uno scatto d’orgoglio come accaduto in gara due l’anno passato, quando espugnò la calda arena del Piero.

 

Olympiakos Atene-Montepaschi Siena 75-55 (14-12, 32-21, 48-30)