Siena buca la prima in casa, vince Berlino

Comincia male l’Eurolega per la Montepaschi Siena che viene sconfitta tra le mura amiche dall’Alba Berlino per 82-92. Hanno influito sulla partita dei senesi, purtroppo come si temeva alla vigilia della partita, le fatiche del viaggio negli Stati Uniti, per una Siena che è rientrata in Italia da poco più di 48 ore.

Nell’economia del match del PalaEstra, poi è stato fatali ai senesi il doppio break subito tra la fine del secondo quarto, ed l’inizio del terzo quarto. Infatti l’Alba con il primo break di 11-0 prima di tornare nello spogliatoi ha messo la testa avanti, mentre con il secondo break di 15-0 al rientro dall’intervallo lungo e preso il largo sul +16, ed gli uomini di Banchi non sono riusciti più a rientrare in partita. Uomini partita per i tedeschi che hanno avuto ben sei uomini in doppia cifra per punti realizzati sono stati l’ex Roma Nihad Djedovic, l’ex Cantù Dashaun Wood, ed lo slavo Avdalovic. Per Siena gara con troppi alti-bassi quasi per tutti, dove il migliore realizzatore è stato David Moss con 17 punti.

 

 

Sono i tedeschi a partire meglio dai blocchi di partenza con i canestri dei propri lunghi (0-4 al 2’), Moss e Carraretto con una tripla a testa riportano subito la contesa in parità sul 6-6 al 3’. Avdalovic in avvio di partita è caldissimo è con i suoi punti l’Alba si porta al massimo vantaggio sul +8 (14-22 al 8’), ma Siena grazie a sei punti in fila di Air Georgia Sanikidze riporta la partita nuovamente in parità alla fine del primo quarto (25-25 al 10’). Ad inizio della seconda frazione prova a mettersi in moto Brown (4 punti in un amen) e così Siena con una bomba di Janning raggiunge il +5 (34-29 al 13’). Ancora una bomba dell’estone Kangur e Siena raggiunge il massimo vantaggio sul +6 (37-31 al 14’), ma sarà un vantaggio illusorio perché la seconda parte del quarto sarà tutta dei gialloblu tedeschi. Infatti Berlino ispirata dagli ex del campionato italiano il bosniaco Djedovic ed lo spagnolo Miralles piazza un break di 11-0 (37-42 al 19’), e ribalta la partita come un calzino. Si va all’intervallo lungo i tedeschi avanti sul 39-42. Alla sirena dell’intervallo probabilmente i tifosi senesi credevano che dopo un finale di seconda frazione incerto, la pausa nello spogliatoio per gli uomini di Banchi sarebbe stata utile per far riordinare le idee. Ma così purtroppo non sarà per Siena, che dal 43-44 al 21’ subisce un altro tremendo parziale di 0-15, e finisce sotto di 16 punti sul 43-59 al 25’. Berlino continua a controllare la partita (45-60 al 27’), ma grazie alla fiammata della coppia doppia K Kasun-Kangur Siena riesce a portarsi sul -10 alla fine del terzo quarto. Moss con quattro punti in fila prova a riscaldare il pubblico senese (63-69 al 32’), ma l’ex play canturino Wood riaffredda subito gli animi all’interno del PalaEstra (63-72).  Siena prova ancora a riportarsi sotto la doppia cifra di svantaggio (67-74 al 35’), ma una bomba di Heiko Schaffartzik riporta l’Alba sul +10 (67-77). Kangur realizza ancora da tre per il – 7 (70-77 al 36’),  ma la coppia Avdalovic-Djedovic piazza l’ennesimo break (9-2) in favore dei tedeschi e sulla partita può calare cala il sipario (72-86 al 38’)

 

Montepaschi Siena-Alba Berlino 82-92 (25-25, 39-42, 59-69).

Siena: Kangur13,  Moss 17, Hackett 4, Janning 6, Ress 3, Kasun 6, Sanikdze 6, Brown 10, Rasic 4, Carraretto 6, Eze 7

Alba Berlino: Schaffartzik 7, D. Thompson 10, D.Wood  15, Djedovic 14, Idbihi 13, Miralles 10, Randle 1, Morley 8, Avdalovic14