Siena altra amara sconfitta dopo un supplementare a Malaga

La Montepaschi Siena esce sconfitta dal campo di Malaga per mano dell’Unicaja per 91-89 dopo un tempo supplementare. Per la formazione senese si tratta della terza sconfitta in altrettante uscite di questo inizio di Eurolega, ma come la settimana scorsa in quel di Tel-Aviv è grande la delusione tra i giocatori senesi per non essere stati capaci di gestire la partita nei momenti decisivi sia nel finale dei tempi regolamentari, sia nel finale del supplementare.

Infatti i senesi devono fare il mea culpa per non aver saputo gestire le 14 lunghezze di vantaggio ad inizio quarta frazione, ed aver subito quel tremendo break di 14-0 che ha riportato l’Unicaja in parità. Mvp dell’incontro è stato il play Earl Calloway che ha prima trascinato i suoi compagni nella rimonta, quando si trovavano in grande difficoltà ad inizio ultimo quarto, ed infine è stato il mattatore dell’incontro firmando  i cinque punti di Malaga nel finale dell’ overtime. Per Siena a nulla sono valse la sontuosa prova dal tiro dalla lunga distanza, e la prestazione di un ottimo Bobby Brown.

 

I padroni di casa partono meglio, e con una bomba del nazionale croato Simon vanno subito sul + 4 (7-3 al 2’). Siena con due liberi di Kasun ed uno di Kangur torna sotto (7-6), ma i padroni di casa riallungano, Simon colpisce ancora da tre, così per Malaga è sul +8 (14-6 al 7’). Gli uomini di Banchi con due bombe in fila (una a testa per Ress e Brown) tornano sul -4 (18-14 al 9’). Il primo quarto si chiude con gli spagnoli avanti sul 20-16. Dalla panchina toscana esce un Janning molto caldo al tiro, l’ex Casale piazza due tiri dalla lunga distanza per la perfetta parità a quota 25 tra le due formazioni al 13’. Janning è infuocato terza bomba in fila per il vantaggio dei senesi (28-31 al 15’). Siena ha percentuali dalla linea dei tre punti da sballo, e con i tiri pesanti di Sanikidze e Brown raggiunge il massimo vantaggio sul 39-43 quando si entra nell’ultimo minuto della prima parte di gare. L’ex Biella Gist va a segno anche lui dalla lunga distanza, e così si va negli spogliatoi sul 42-43 in favore della Mens Sana. Si torna dalla spogliatoio, ma il tema della partita non cambia: Siena da tre fa malissimo con gli avversari (11 bombe realizzate) e raggiunge la doppia cifra di vantaggio (46-56 al 25’) costringendo coach Repesa ad un minuto di sospensione. All’uscita del time out gli spagnoli provano a rientrare, ma un super Ress con cinque in fila ed una bomba ancora di Brown portano Siena sul +13 (51-64 al 28’). Marcus Williams con un gioco da quattro punti (tripla più libero aggiuntivo) prova a suonare la carica, ma la Montepaschi non si fa intimidire e con un bell’arresto e tiro dai cinque metri di Kemp chiude il terzo quarto in vantaggio di undici lunghezze sul 57-68. Ad inizio ultimo quarto Siena con ottimi attacchi raggiunge il nuovo massimo vantaggio sul +14 (59-73 al 32’). Calloway prova a mettersi la squadra sulle spalle, Malaga produce un 6-0 di break e ritorna sotto la doppia cifra di svantaggio (65-73 al 35’). Malaga allunga il proprio break (11-0), e con una bomba di Calloway raggiunge il -3 (70-73 al 36’). Calloway fa 1/2 dalla lunetta (71-73), Gist va a segno con una schiacciata ed impatta il punteggio a quota 73 al 38’. Kemp fa 2/2 dalla lunetta, Siena spezza il break degli avversari e torna in vantaggio (73-75), quando manca poco più di un minuto e mezzo. Vazquez va a segno da sotto (75-75), ma Brown con due liberi riporta Siena avanti (75-77) quando si entra nell’ultimo minuto. Marcus Williams piazza la bomba del sorpasso (78-77), Sanikidze mette un libero per la parità (78-78) quando mancano quaranta secondi. Vazquez inchioda la schiacciata del’ 80-78, ma Brown con una fantastica entrata regala il pareggio alla Mens Sana a 5 secondi dal termine. Simon fallisce il tiro della vittoria, e si va al supplementare. Il supplementare si apre con una bomba di Williams (83-80), ma un fantastico Brown con quattro punti in fila riporta Siena in parità (84-84 al 43’). Moss va a segno da tre (84-87), ma Malaga con due liberi di Urtasun ed una bomba di Calloway ritona sul +2 (89-87) a quaranta secondi dalla fine. Kemp va a segno da due (89-89) a 35 secondi dalla fine, ma Calloway con un canestro in entrata a dieci secondi dalla fine regala la vittoria agli spagnoli. Infatti nell’ultimo possesso Kemp viene stoppato e per Siena è l’ennesima amara delusione di questo inizio Eurolega.

Unicaja Malaga-Montepaschi Siena 91-89 (20-16, 42-43, 57-68, 80-80)

Malaga: Simon 11, M. Williams 15, Calloway 15, Urtasun 9, Lima 2, Perovic 4, Fran Vazquez 8, Zoric 10, Dragic 4, Gist 13

Siena: B. Brown 22, Kasun 5, Ress 11, Moss 15, Kemp 16, Janning 9, Sanikidze 8, Kangur 3

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata