Siena a Tel-Aviv per ricompattarsi contro un avversario durissimo

Seconda gara questa sera per la Montepaschi Siena in Eurolega contro un ostacolo altissimo quale il Maccabi Tel Aviv da affrontare tra le temibili mura amiche della Yad Eliyahu Arena. La squadra senese arriva al difficile appuntamento in terra israeliana con le pile abbastanza scariche dopo la doppia sconfitta nel primo turno di Eurolega in casa contro Berlino, ed il nuovo stop Lunedì scorso in campionato in quel di Varese.

I motivi della tanta fatica finora trovata sul cammino dai campioni d’Italia sono sicuramente da imputare ad un gruppo quasi del tutto rinnovato, ad un estate che a causa delle nazionali e degli infortuni (Marcellus Kemp è ancora out) ha visto i senesi  lavorare poco insieme, ed infine al Tour negli States che ha tolto tante energie fisiche, e sottratto prezioso tempo da dedicare al lavoro in palestra per affinare schemi e tattiche di gioco agli uomini di coach Banchi. Nell’altra metà campo i biancoverdi si ritroveranno di fronte una delle squadre dal maggiore blasone e storia della pallacanestro continentale quale il Maccabi Tel Aviv. I tutti gialli di Israele guidati in panchina dall’ex coach di Treviso David Blatt hanno vinto all’esordio in terra iberica contro il Malaga di coach Repesa per 80-85. I tre protagonisti del successo della squadra israeliana in Spagna sono stati il play ex Pesaro Ricky Hickman (nella foto a sinistra) l’americano di passaporto polacco David Logan, ed l’ala-pivot nazionale israeliano ed idolo di casa Lior Eliyahu. Pericoli pubblici numeri uno da limitare per la difesa senese sarà proprio la coppia degli esterni composta dal play Hickman (NDR che si ritroverà di fronte da avversario il suo ex compagno l’anno passato a Pesaro Daniel Hackett) , alla sua prima esperienza in Eurolega dopo essersi fatto le ossa in Italia tra Casale e Pesaro, e dal più esperto nella manifestazione per il suo passato al Prokom, al Caja Laboral ed al Panathinaikos  la guardia realizzatrice David Logan. Nel settore degli esterni molta attenzione da riservare anche al tiratore dall arco della nazionale israeliana Guy Pnini, mentre un’altra vecchia conoscenza del nostro campionato l’ala ex Avellino e Treviso Devin Smith è in dubbio, dopo aver saltato la partita di esordio a Malaga. Sotto canestro le punte della squadra israeliana sono il precedentemente nominato Lior Eliyahu, giocatore con passato anche in Spagna nel Caja Laboral, ed il nuovo arrivato il pivottone georgiano l’anno passato in Italia con Cantù Georgi Shermadini. Proprio nel reparto sotto-canestro Siena dovrà cercare di far valere la propria superiorità potendo contare su giocatori di stazza quali Kasun, Eze, Sanikdze, per fare in modo che la partita si possa incanalare sul binario dell’equilibrio, per poi giocarsela nei minuti finali. Partita comunque nella quale i senesi partono sfavoriti, dove una sconfitta non sarebbe un dramma, ma cosa di prioritaria importanza sarà il vedere con quale atteggiamento e vis pugnandi il giovane gruppo senese in work in progress affronterà la gara nell’infuocata arena israeliana.

Per conoscere tutti i roster dell’Eurolega consulta la nostra Guida.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata