Pianigiani: “Sbagliati tiri che non potevamo permetterci, ma ci stiamo avvicinando”

Simone Pianigiani
Carlos Calvillo per BasketItaly

Così Coach Simone Pianigiani ha commentato la partita con il Real Madrid: “Ovviamente siamo partiti forte, abbiamo eseguito bene, l’approccio è stato perfetto e siamo riusciti a muovere Tavares, creare buoni tiri, attaccare nel modo corretto. Nel secondo quarto pur con qualche cambio abbiamo tenuto il controllo del punteggio, forse avremmo dovuto impedire a Randolph di accendersi in quel modo. Credo che la gara sia stata persa però nel terzo quando abbiamo sbagliato tiri che per battere una squadra come il Real Madrid devi segnare. Poi nel finale è stata una questione di episodi, loro hanno trovato due canestri allo scadere con Fernandez e Campazzo, noi probabilmente sbagliato tiri più facili di quelli che loro hanno segnato ma questo può capitare. Avremmo potuto vincere e avremmo voluto dare una soddisfazione ai nostri 10.000 spettatori ma dobbiamo voltare pagina e pensare alle prossime per riprenderci una vittoria di prestigio: se non sarà possibile ad Atene proveremo subito dopo. La classifica non la guarderemo mai ma alle prossime gare in casa dovremo arrivare con la mente sgombra cercando di essere un po’ come il Real che oggi ha cavalcato i giocatori che stavano meglio vedi i minuti di Randolph e Campazzo. Noi giochiamo per altri obiettivi ma dobbiamo trovare anche noi delle risorse. Dispiace perché avremmo potuto farcela, perché in certi momenti dovevamo essere più cinici, capire che si deve allargare il campo, prendere un fallo, non forzare situazioni. E’ quello che ha fatto il Real Madrid, noi però miglioriamo, ci stiamo avvicinando, abbiamo fatto vedere buone potenzialità e gli spunti che ti fornisce una gara come questa sono tanti e positivi”.