Non c’è storia al Pireo e l’Olimpia Milano cade contro l’Olympiakos

Senza storie la sfida del Pireo, dove l’Olympiakos trionfa facilmente sull’Olimpia Milano per 87-80 , un punteggio molto bugiardo.

Nel giorno del debutto di Kuzminskas (12 punti) affonda pesantemente la squadra di Pianigiani, incapace di reagire alla splendida pallacanestro disegnata dai greci.

Spanoulis fa capire da subito la musica disegnando e segnando triple a raffica, mentre l’Olimpia si rifugia in costanti attacchi solitari inefficaci. Stecca nuovamente il duo Theodore-Goudelock(il secondo si sveglia troppo tardi), imprecisi al tiro e impalpabili in difesa, e questo non fa che aumentare i dubbi sulla loro incompatibilità.

Sicuramente pesa l’assenza di Gudaitis e di Bertans (uno dei pochi abituato a muoversi senza palla) ma non è giustificabile la ricaduta nei soliti errori banali che Milano mostra da tutta la stagione. Poi il divario tra le due squadre è ampio, lo dimostra la qualità ma anche le percentuali e gli assist. Sono infatti 23 gli assist greci contro i 14 di Milano, chiaro segno della differenza di gioco.

Per Milano ora si fa dura, sempre a fondo classifica con il Cska in arrivo la prossima settimana.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *