Euroleague: Milano sbanca Valencia al secondo overtime, Jerrells is back!

Curtis Jerrells
Curtis Jerrells torna e lascia subito il segno – Carlos Calvillo per BasketItaly

Una vittoria incredibile quella conquistata dall’Olimpia Milano sul parquet del Valencia Basket nella settima giornata di Turkish Airlines Euroleague: 98-103 il risultato dopo 50 minuti di gioco. Ci sono voluti infatti ben due overtime in una partita bellissima e che ha visto la compagine italiana avere la meglio sul difficile campo di Valencia, dove i locali in Europa non perdono praticamente mai e anche in campionato ne escono sconfitti raramente.

Un nome su tutti, ovviamente, quello di Curtis Jerrells. Il play americano che era rimasto nel cuore dei tifosi dell’Olimpia per le sue gesta di tre anni fa, ha fatto il suo esordio in quest’edizione dell’Eurolega risultando subito determinante: 30 punti (11/18 dal campo, con 5/7 da due e 6/11 in triple), 4 rimbalzi, 3 assist e una palla recuperata in circa 32 minuti in campo. È stato lui, insieme con Jordan Theodore (20 punti), l’autentico faro dell’Olimpia Milano,soprattutto dopo l’uscita dal campo di Andrew Goudelock per infortunio.

Il Valencia Basket era partito meglio, con Erick Green e Tibor Pleiss che sembravano avere un’ottima giornata al tiro, ma Milano è sempre stata lì, chiudendo il primo quarto sotto solo di uno: 20-19. Il secondo parziale è stato ancora più bello, con un alternarsi di triple da una parte e dall’altra, e i locali che, nonostante averci provato diverse volte, non riuscivano a scrollarsi di dosso gli uomini di Pianigiani. Fernando San Emeterio segnava solo su 2+1, ma Goudelock e Vladimir Micov mantenevano Milano in partita: 45-41 all’intervallo.

Il Valencia Basket usciva dagli spogliatoi più in palla, ed Erick Green, massimo realizzatore dei suoi con 22 punti, distanziava i locali nel marcatore, coadiuvato da un Bojan Dubljevic letale dalla lunetta, facendo loro toccare il massimo vantaggio a metà del terzo parziale sul 62-45. In ogni caso l’Olimpia non si dava per vinta, e Jerrells, Theodore, Goudelock e Gudaitis contribuivano a ridurre lo svantaggio a fine del quarto a 64-58. La rimonta della compagine italiana culminava proprio in occasione dell’ultima giocata dell’ultimo quarto con un canestro di Jordan Theodore, dopo una lunga rincorsa, sancendo il 74-74.

Le due squadre andavano così ai supplementari, dove Milano sembrava avere un’arma in più. Nel primo overtime i valenciani erano riusciti a rispondere colpo su colpo ai canestri milanesi, con Erick Green e Fernando San Emeterio fino all’85-85 dopo i cinque minuti addizionali di gioco, ma nel secondo supplementare non ce n’era più per nessuno: la voglia di vincere di Milano, la grinta ritrovata e il talento dei Curtis Jerrells hanno fatto il resto, permettendo all’unica rappresentante italiana della competizione di andarsene nel marcatore e conquistare una splendida e importante vittoria, che dovrebbe rappresentare un punti di partenza per il resto della stagione europea.

  • Valencia Basket: Erick Green (22 punti, 5 rimbalzi), Bojan Dublevic (18 punti, 5 rimbalzi), Fernando San Emeterio (16 punti)
  • Olimpia Milano: Curtin Jerrells (30 punti, 4 rimbalzi, 3 assist), Jordan Theodore (20 punti), Andrew Goudelock (17 punti)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *