L’Olimpia sciupa un buon vantaggio e cade contro il Barcellona

awudu abass, milano, 2017-01-27

L’Olimpia Milano crolla anche contro un brutto Barcellona per il punteggio finale di ___

Milano aveva anche iniziato bene la partita con una buona circolazione di palla e grazie ai punti di Abass e Hickman a metà secondo quarto conduceva tranquillamente di 15 punti sul 45-30.

Poi il blackout. Tra il secondo e il terzo quarto Milano subisce un micidiale 35-10 che ribalta totalmente la sfida. I biancorossi non trovano più il canestro e la palla si muove lentissima agevolando la difesa catalana. Il Barcellona poi inizia a colpire dall’arco con Koponen (16 punti) mentre sotto canestro Tomic domina incontrastato con 19 punti.

Solo Abass mostra costanza di rendimento (14 punti con buone entrate al ferro) mentre Sanders scende in campo svogliato, rimanendo ampiamente in panchina nel secondo tempo. Senza Sanders e e Simon (ancora ai box) si blocca l’attacco milanese con il solito Raduljica fuori dai giochi mentre si salva Cinciarini con un buon 11+5+4.

Non basta la scusa della stanchezza della Coppa Italia per giustificare questa sconfitta, infatti Milano ha dimostrato di poter giocare e di saperlo anche fare bene, ma il blackout di oltre 10 minuti senza trovare il canestro non è giustificabile.

Ea7 Milano: Mclean 8, Fontecchio 6, Hickman 5, Kalnietis 10, Raduljica 4, Dragic 5, Macvan 10, Pascolo 5, Cinciarini 11, Sanders 2, Abass 14,

Barcellona: Munford, Rice 10, Claver, Faverani 9, Vezenkov 13, Eriksson 5, Oleson 4, Koponen 16, Renfroe 7, Tomic 19