Italy in Euroleague – Troppo Barça per il Brose Basket di Melli e Trinchieri

BARCELLONA – I sogni di gloria dei campioni di Germania del Brose Basket Bamberg di Nicolò Melli e Andrea Trinchieri si infrangono contro l’esperienza, il cinismo e la fisicità del FC Barcelona Lassa che, arrivato alla penultima giornata del Top16 con gli stessi punti del Brose (e di altre tre squadre) era obbligato a vincere per conquistare quello che per i blaugrana era un obiettivo minimo, ovvero i quarti di finale della massima competizione europea.

75-57 il risultato finale di una sfida che è durata poco più di un quarto, ovvero fino a quando gli ospiti sono riusciti a mantenersi in scia alla compagine allenata da Xavi Pascual, che, con Joey Dorsey (8 punti, 9 rimbalzi) e Ante Tomic (12 punti, 5 rimbalzi, 4 assist) forti sotto canestro, hanno imposto la forza fisica e messo subito i rivali in difficoltà per problemi di falli

Nicolò Melli è stato una delle “vittime” della prepotenza dei padroni di casa, trovandosi subito con due falli dopo pochi minuti, che hanno condizionato tulla la sua prestazione, conclusa con 4 punti, 7 rimbalzi, 2 assist, ma anche 4 falli commessi e 5 palle perse in 25 minuti.

Nel Barça sono andati in doppia cifra anche Álex Abrines (13 punti), Justin Doellman (12) e Carlos Arroyo (11), mentre per il Brose Basket l’unico a raggiungere la decina di punti è stato Bradley Wanamaker, con 16 punti e 8 rimbalzi.

Le pessime percentuali di tiro da tre punti da entrambe le parti (4/21 per il Barça e 3/17 per il Brose) hanno mantenuto basso il marcatore.

Andrea Trinchieri, come ci ha abituato, non è stato fermo un attimo, e si è anche beccato una tecnica per proteste. Il coach italiano, in conferenza stampa, lungi dall’apparire arrabbiato o deluso, ha invece voluto elogiare il cammino realizzato dalla sua squadra per arrivare fino a giocarsi una qualificazione ai quarti di Euroliga contro una squadra blasonata come il Barça:

“Complimenti a loro per la grande partita. Per noi è stata una sconfitta dura, mi sarebbe piaciuto poter giocare una partita migliore. In ogni caso sono estremamente orgoglioso dei miei giocatori, per la maniera in cui hanno imparato a competere in una competizione come questa. Non siamo stati all’altezza della fisicità messa in campo dai lunghi del Barça. Ora abbiamo lo 0,0000001% di possibilità di classificarci per la seguente fase, però è stata una grandissima esperienzia, abbiamo tenuto testa alle più grandi squadre d’Europa; a volte abbiamo vinto, a volte abbiamo perso, abbiamo battuto almeno una volta tutte le squadre contro le quali abbiamo giocato, quindi credo che i miei giocatori debbano uscire da questo palazzetto a testa alta”.

Interrogato sul fatto se i falli, soprattutto di Melli, hanno condizionato l’incontro, così ha risposto Trinchieri:

“Tutti i nostri lunghi e le nostre ali hanno sofferto terribilmente giocatori forti ed esperti come Dorsey, non riuscivamo a fermarli sotto canestro e questa è stata una delle chiavi dell’incontro”.

Ultima partita del Top16 per il Brose Basket giovedì prossimo contro il Laboral Kutxa Baskonia, già classificato per i quarti.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *