Il pregara di Malaga-Mens Sana Siena nelle parole di Banchi ed Ortner

Alla vigilia dell’incontro di domani sera in quel di Malaga hanno espresso le proprie sensazioni su  il coach Luca Banchi ed l’ultimo arrivato in casa Montepaschi Ben Ortner. Il coach Banchi si è soffermato sull’avvicendamento momentaneo nel pitturato tra l’infortunato Eze con appunto il debuttante Ortner:  “Eze è in mano a persone che dovranno seguire la sua riabilitazione. Dobbiamo dar loro il tempo di lavorare e, a lui, quello per recuperare. Non so quali siano i tempi, ma certo non parliamo di pochi giorni. Per questo abbiamo chiamato Ben Ortner – dichiara Bianchi, dopo l’ingaggio del pivot austriaco -, che è arrivato in buone condizioni, visto che ha disputato 5 partite nel campionato tedesco in una squadra mediocre, ma che puntava su di lui e gli ha dato grande esposizione. Magari non sarà il miglior pivot del mondo, ma essendo stato tanti anni in Italia conosce la lingua e il campionato, quindi avrà tempi più stretti di inserimento. Per questo ritengo che si debba dare atto alla società dì essersi mossa con grande tempestività e dì aver scelto bene, soprattutto adesso che, per non farci mancare niente, abbiamo anche il dubbio su Sanikidze“. Queste invece sono state le opinioni del tecnico senese sulla formazione del Malaga: “Un’altra difficile partita sul nostro cammino, contro una squadra dotata di grande talento. Dobbiamo giocare con grande aggressività, dobbiamo fare attenzione alle loro guardie molto pericolose dal perimetro, ed ai lori lunghi sotto canestro”.

 

Ben Ortner presenta così la sfida con l’Unicaja ai microfoni della Msb Tv: “Per le gare che ci attendono in Eurolegaue importante è che continuiamo come nell’ultimo quarto contro Pesaro, giocando duro e aggressivi in difesa, e così è arrivata la vittoria. Sarà importante prendere un po’ di fiducia: possiamo fare una vittoria alla volta. Con un solo allenamento qui sto ancora imparando, sto ancora cercando il mio posto nella squadra. L’Unicaja deve affrontare una settimana molto importante per confermare il buon inizio di stagione. Dopo aver vinto la scorsa settimana le due partite fuori casa, i giocatori di Repesa ora vogliono ripetere il risultato nel Palacio de los Deportes Martin Carpena, dove arrivano Montepaschi Siena e Manresa Assignia a meno di 40 ore di distanza. In preparazione di questo duplice impegno l’allenatore croato ha previsto per oggi ha una doppia seduta di allenamento, con l’obiettivo di arrivare nelle migliori condizioni al prossimo weekend. Finora, l’Unicaja ha dato strada, in casa, solo a Real Madrid e Maccabi Electra, due delle squadre più forti del continente. […] Sotto i canestri, Siena si è rinforzata con due pivot di grande esperienza, Benjamin Eze e Mario Kasun. Questi due giocatori non hanno una grande presenza nel gioco offensivo ma in difesa sono importanti nell’intimidazione e in estensione. Kasun, poi, è il miglior rimbalzista, 4° in Euroleague con nove rimbalzi a partita”.

 

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata