Euroleague: Il Fenerbahçe fa storia battendo nuovamente il Panathinaikos in trasferta

Bigdan Bogdanovic Fenerbahçe
Bogdan Bogdanovic è stato ancora una volta l’MPV all’OAKA (Foto: Fenerbahçe)

Una serie che si porta sullo 0-2, con le due prime vittorie visitanti, non si era mai vista in tutta la storia della Turkish Airlines Euroleague. Il Fenerbahçe di Gigi Datome entra quindi nella storia della pallacanestro europea grazie alla vittoria per 75-80 di Gara 2 all’OAKA di Atene, 48 ore dopo il primo successo davanti agli attoniti tifosi greci.

Il Panathinaikos aveva perso solo una partita in casa in tutta la regular-season, e in questi playoffs sono già due. Il Fenerbahçe disporrà quindi di due match-ball davanti al proprio pubblico per qualificarsi per la final-four di Istanbul.

La guardia serba Bogdan Bogdanovic è stato ancora una volta MVP, con una regolarità disarmate, e più le partite si fanno importanti e più la palla scotta, più lui si esalta e segna, raccoglie rimbalzi, distribuisce assist, colloca stoppate a centri ben più alti di lui (che è 1.97), ruba palloni… Di tutto un po’.

La partita è stata spettacolare ed emozionante per tutta la sua durata. Il Panathinaikos giocava con l’acqua al collo: una seconda sconfitta casalinga avrebbe voluto dire praticamente addio ai sogni di gloria… Il Fenerbhaçe, dal canto suo, era un po’ più sciolto rispetto a due giorni fa. Alla fine del primo quarto i turchi dominavano 20-22, mantenendo inalterato il vantaggio all’intervallo (43-45).

Nella seconda parte dell’incontro le difese si erano chiuse un po’ di più, ma il Fenerbahçe aveva comunque mantenuto il suo leggero vantaggio, chiudendo il terzo quarto sul 59-63. Nell’ultimo parziale il Panathinaikos aveva provato il tutto e per tutto per reagire, con un atletico Mike James capace di mettere in difficoltà la retroguardia turca; quando mancavano 6:30 dalla fine dell’incontro gli uomini di Xavi Pascual si trovavano avanti 68-65, ma un canestro di Bogdan Bogdanovic e uno successivo di Gigi Datome ridavano il definitivo vantaggio ai ragazzi di Zeljiko Obradovic.

L’ala azzurra ha messo a segno due punti. Un canestro. Ma che canestro! Quello del vantaggio definitivo! Per lui due punti, due rimbalzi e un assist in 17 minuti. L’MVP è stato Bogdan Bogdanovic, con 25 punti (5/7 da due e 5/8 da tre), 8 rimbalzi e 6 assist (35 di valutazione) e come sempre anche Ekpe Udoh ha realizzato una grande partita: 22 punti, 9 rimbalzi, 34 di valutazione.

Da parte di uno sconsolato Panathinaikos non sono bastati i 22 punti del sesto uomo Mike James. I titolari non hanno brillato e poco c’era da fare contro il 50% di squadra (11/22) in triple del Fenerbahçe.

Salvo catastrofi, il Fenerbahçe dovrebbe classificarsi per la final-four; il primo match-ball è in programma martedì 25/04 alle 19.45 alla Ülker Arena.