Euroleague: Olympiacos corsaro a Istanbul, la serie contro l’Efes torna ad Atene sul 2-2

vassilis spanoulis, olympiacos, 2017-01-25
Vassilis Spanoulis è stato il migliore nell’Olympiacos nella vittoria contro l’Efes

L’Olympiacos Pireo mette al segno il colpaccio vincendo a Istanbul contro l’Anadolu Efes per 62-74, un successo che permette ai greci di pareggiare la serie di Playoffs della Turkish Airlines Euroleague 2-2 e tornare ad Atene per disputare la bella tra le mura amiche.

I padroni di casa erano partiti meglio. Grazie al morale elevato e alla maggior forza fisica, l’Anadolu Efes aveva chiuso il primo parziale avanti 21-14. Ma l’Olympiacos è una squadra che lotta sempre e sa rinascere anche nei momenti più bui. L’ha dimostato anche nella Abdi Ipekci Arena, ricompattandosi durante il secondo quarto, con una buona rimonta che aveva loro permesso di andare al riposo sul 38-35.

Nel terzo parziale gli uomini di Ioannis Sfairapoulos hanno potuto culminare la rimonta, grazie anche alla giornata negativa dell’Efes nel tiro dalla lunga distanza, e dopo 30 minuti i greci erano già avanti 54-55. L’ultimo quarto è stato praticamente un monologo greco. I ragazzi di Velimir Perasovic sembravano nel pallone, incapaci di portare a capo qualsiasi tipo di azione. Con un parziale di 8-19 è facile capire l’abbondante vantaggio visitante al termine dell’incontro.

L’Anadolu Efes era stato superiore in fase di rimbalzo, con 43 rimbalzi, 15 dei quali offensivi, contro i 30 (4 offensivi) dei greci, ma la differenza l’hanno fatta le triple: 12/26 (46.2%) per l’Olympiacos, contro il misero 3/19 (15.8%) dei turchi.

Vassilis Spanoulis è stato ancora una volta il migliore dei suoi. Apparso quando più ce n’era bisogno, ha messo a segno 18 punti (5/11 in triple) e 4 assist. In doppia cifra anche Georgios Printezis (11 punti, 3 rimbalzi). Da parte dell’Efes si è salvato solo Jayson Granger, autore di 17 punti e 8 rimbalzi.

La quinta e decisiva sfida di questi Playoffs di quarti di finale è in programma per martedì 2 maggio alle 20.00 in casa dell’Olympiacos.