Euroleague – Con un po’ di fatica, l’Armani Exchange vince la prima

Micov è stato decisivo nella prima vittoria dell’Olimpia in Euroleague

Arriva l’esordio di Euroleague dell’Olimpia Milano e arriva anche la prima vittoria: il risultato finale di Pogdorica è 71-82 contro i padroni di casa del Buducnost. Una partita condotta dall’inizio alla fine per Milano, ma che ha riservato più di un brivido ai suoi tifosi. I padroni di casa, infatti, sono arrivati a un solo possesso di svantaggio a pochi minuti dalla fine e la squadra di Pianigiani ha dovuto affidarsi a tutta l’esperienza di Micov per chiudere in tranquillità. Non una partita dominata in lungo e in largo, anche perché il Buducnost ha dimostrato una buona organizzazione di gioco e un’ottima propensione al rimbalzo offensivo (20 alla fine). Il miglior marcatore dell’incontro è stato Earl Clark con 22 punti, nonostante avesse iniziato con 0/6 dal campo, mentre Milano ha portato 5 giocatori in doppia cifra.

Buona vittoria all’esordio in Euroleague, ma troppa fatica

Come detto Milano ha faticato un po’ troppo vedendo la differenza di valori in campo. Un problema è stata la panchina di coach Pianigiani, con Jerrells, Burns e Bertans che hanno fatto giusto una comparsata. Meglio Della Valle e Kuzminskas, anche se entrambi avrebbero potuto avere forse un maggior minutaggio. La guardia azzurra ha trovato 8 punti con appena 4 conclusioni, mentre l’ala lituana ha giocato un ultimo minuto perfetto, difendendo ottimamente e volando in contropiede. Milano non è stata continua, giocando spesso con troppa fretta e tirando dopo un passaggio o meno: la gestione di James, da questo punto di vista, deve migliorare anche se è stato molto altruista nella serata con 5 assist che non gli rendono onore.

Bene la vittoria, soprattutto in trasferta come dice coach Pianigiani, ma già con il Real mercoledì prossimo ci sarà da aggiustare qualcosa. La pensano così anche Micov e Nedovic.

MVP BasketItaly.it Vlado Micov – Torna da ex e ricaccia indietro il Buducnost tutte le volte che si fa minaccioso. Una sentenza, la squadra lo sa e si affida a lui nel momento di massimo bisogno. Alla fine sono 15 punti con 3/5 da 2 e 3/6 da 3.

Tabellino 

Buducnost VOLI: Jackson 12, Ivanovic 11, Sehovic ne, Clark 22, Barovic 2, Clarke, Gordic 6, Craft, Nikolic 2, Omic 11, Popovic 5, Nikolic.

A|X Milano: Della Valle 8, James 13, Micov 15, Gudaitis 11, Bertans, Tarczewski 2, Nedovic 14, Kuzminskas 12, Cinciarini ne, Burns, Brooks 7, Jerrells.