Euroleague – Il Baskonia vince agevolmente sul Bamberg

Shane Larkin, Baskonia

Il Baskonia Vitoria di Sito Alonso, ancora una volta privo di Andrea Bargnani, fa visita ad un già eliminato Brose Bamberg nella speranza di qualificarsi matematicamente ai playoff (solo in caso di contemporanea sconfitta di Zalgiris e Darussafaka) di Turkish Airlines Euroleague.

Per la squadra tedesca di Melli e Trinchieri resta da salvare l’onore in una stagione sfortunata sotto diversi aspetti.

Shane Larkin, in grande forma nelle ultime uscite europee, apre le danze con due triple consecutive. Il 3-15 iniziale è emblema del momento psicologico delle due squadre, con il Baskonia deciso ad arrivare per il secondo anno consecutivo alle Final Four e il Bamberg che ha già calato l’intensità da alcune settimane. Budinger (10) e Shengelia (6) massacrano la difesa dei padroni di casa che concludono il primo periodo con 17 punti di svantaggio, 11-28. La partita è già virtualmente finita e il linguaggio del corpo di Trinchieri parla chiaro: l’unico obiettivo è far migliorare i propri giocatori più giovani e non stancare i veterani in vista del campionato.

Una prima reazione del Bamberg è appunto guidata dai suoi giocatori tedeschi in ascesa, Theis e Heckmann. Spazi importanti anche per i giovanissimi Nikolic (’95) e Olinde (’98). Poco impiegato Melli, che si gode qualche partita di tregua dopo una stagione individualmente impressionante. Il pubblico, encomiabile, continua ad incitare i giocatori di Trinchieri che rispondono presenti e tornano a farsi sotto (34-45). Dopo un fallo tecnico all’allenatore italiano, il Baskonia riprende le giuste distanze al termine del secondo quarto, 37-53.

Melli parte dalla panchina nel terzo quarto, apparentemente non troppo motivato dalla situazione. Il suo naturale sostituto, Theis, si fa preferire per l’energia messa in campo. È lui il migliore del Bamberg nel terzo periodo, mentre il trio Larkin-Shengelia-Budinger rimane inarrestabile in attacco. Il Bamberg continua a sparare a salve dall’arco e così il Baskonia può condurre per 53-74 alla fine del terzo periodo.

Nonostante il Bamberg non demeriti per il resto della partita,  il primo quarto ha fatto la differenza e  le maggiori motivazioni del Baskonia fanno sì che gli ospiti non concedano nessuno spiraglio agli avversari. Sul 59-84 Trinchieri chiama timeout per non vedere i suoi sprofondare. I padroni di casa non cedono dunque di fronte al proprio pubblico. Il Baskonia vince 71-96, si garantisce i playoffs e punta con decisione al quarto posto detenuto dal Fenerbahce.

Migliori in campo Larkin, Shengelia e Budinger, si salvano Theis e McNeal per i padroni di casa. Per Melli solo 4 punti e 4 rimbalzi in 17 minuti.

Brose Bamberg 71- Baskonia Vitoria 96

Brose Bamberg: Causeur, Melli 4, Zisis 4, Nikolic 4, Staiger 12, Theis 11, Veremeenko 1, Olinde 2, Miller 5, McNeal 17, Heckmann 6, Radosevic 5. All. Trinchieri

Baskonia: Larkin 17, Voigtmann 7, Hanga 6, Sedekerskis, Beaubois 9, Blazic 5, Diop 4, Tillie 8, Laprovittola, Shengelia 16, Budinger 17, Luz 7. All. Alonso

© Basketitaly.it – Riproduzione riservata