Eurocup, una Roma coraggiosa e sprecona cade in Spagna

Phil Goss vs LeunenDopo le due vittorie consecutive contro Mons e Berlino, non riesce il tris alla Virtus Acea Roma in Eurocup che cade in terra iberica contro il Cai Zaragoza per 74-68. Vittoria dal sapore amaro per gli uomini di coach Dalmonte che sono riusciti a rimettere in piedi la partita, dopo essersi ritrovati anche sotto la doppia cifra di svantaggio, trovandosi in vantaggio nel finale senza, tuttavia, riuscire a trovare la zampata vincente.
 
Avvio nettamente a favore dei padroni di casa con Jones gran protagonista. Al 5′ il punteggio è già 11-2. Roma tenta di scuotersi con Ignerski ma l’attacco è troppo macchinoso e gli spagnoli sono bravissimi ad approfittarne chiudendo la prima frazione sul 20-9. Nel secondo periodo è una Virtus coriacea che cerca di rimettere in piedi la gara. Il canestro di Moraschini mette in ritmo gli uomini di Dalmonte che iniziano a prendere fiducia ed a trovare il canestro con continuità. I capitolini alzano anche l’intensità difensiva e la rimonta diventa presto cosa fatta con Hosley che piazza la tripla, Mbakwe che raccoglie rimbalzo offensivo e segna in lay up. Al 20′ la gara torna in parità (31-31) ma la tripla di Llompart regala il vantaggio al Cai all’intervallo lungo. Buono il rientro in campo per i capitolini che al 23′ trovano nuovamente il pareggio (38-38) con i canestri di Phil Goss. Shermadini va a segno e tenta l’allungo ma la tripla di Baron rimette ancora in equilibrio la situazione sul pari 46. La Virtus trova nuovamente il vantaggio con il canestro di Jordan Taylor ma il Zaragoza è ancora bravo a chiudere in avanti la frazione (54-51) con Sanikidze e Rudez. E’ ancora l’ex Siena il protagonista dell’avvio del quarto periodo con i padroni di casa che scappano sul 60-53 al 32′. Roma prova a restare in partita con la tripla di Ignerski e i punti di Eziukwu che al 34′ firmano il 60-58. Continua il momento positivo dell’Acea che al 36′ ritrova il vantaggio con Phil Goss che prima va a segno e poi ruba, e serve Hosley per la schiacciata del 64-66. Situazione che muta radicalmente con il tecnico fischiato alla Virtus che inverte l’inerzia della gara. Dalla lunetta Llompart allunga e la Virtus spreca l’occasione di pareggiare  con gli errori dalla lunetta di Goss. Llompart ancora dalla linea della carità chiude i giochi e la gara finisce sul 74-68.
 
Cai Zaragoza – Acea Roma 74-68 (21-9, 34-31, 54-51)
 
Zaragoza: Jones 17, Roll 4, Stefansson 1, Rudez 2, Llompart 10, Sanikidze 12, Marin ne, Dobos ne, Shermadini 15, Tomas 6, Taby 7, Fontet.
Roma: Goss 9, Jones 2, Tonolli ne, Righetti ne, D’Ercole, Taylor 5, Eziukwu 8, Hosley 11, Baron 14, Ignerski 11, Moraschini 4, Mbakwe 4.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *