EL Gruppo F – Real Madrid autoritario, Kuban vittoria al fotofinish d’oro

Una coppia al comando nel gruppo F, ma solo una delle due compagini può ritenersi pienamente soddisfatta. Nel big match dell’undicesima giornata delle Top 16 infatti, il Real Madrid batte tra le mura amiche il CSKA di coach Messina.

 

L’incontro di cartello si è chiuso con il punteggio di 93-79 ma per 30 minuti la franchigia russa è riuscita a vendere cara la pelle. Man of the match uno straordinario Rudy Fernandez, ad oggi il miglior europeo in circolazione, autore di 28 punti, 4 rimbalzi, 3 assist e 4 rubate; fidi scudieri Rodriguez (10+8) e Llull (10+3+5). Per la compagine di Messina da segalare i 28 dell’ex Raptors Sonny Weems.

 

In casa fa la voce grossa anche il Galatasaray, vittorioso per 76-69 sul Bayern Monaco. I ritmi bassi e le palle perse, nonostante il dominio a rimbalzo, sono stati fatali per i teutonici. Top scorer Carlos Arroyo con 16 punti. Gara che subisce lo strappo decisivo nel secondo parziale (21-14).

 

La sorpresa di giornata arriva dalla Serbia dove la cenerentola Partizan sgambetta il forte Maccabi per 72-70. Israeliani dalla partenza sprint (+9 dopo 10 minuti) ma che subiscono proprio in chiusura un parziale di 25-13 spezzagambe. La preghiera di Pnini allo scadere non è stata accolta dagli dei del basket e così Belgrado può festeggiare per la terza volte in queste Top 16.

 

Vittoria d’oro del Kuban in quel di Kaunas: l’85 a 86 finale permette ai russi di agganciare il Bayern in quarta piazza. Una serie di errori finali, tra cui due liberi di Likhodey, fanno sudare freddo il popolo russo, ma la disperata bomba finale di Jasikevicius non trova il fondo della retina. 15 per Brown e Hendrix, 16 per Javtokas.

©BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *