Euroleague: De Colo batte il Fenerbahçe di uno splendido Melli sulla sirena

Nicolò Melli Fenerbahçe
Nicolò Melli ha realizzato 18 punti e un incredibile buzzer-beater – Carlos Calvillo per BasketItaly

Sfida al vertice tra Fenerbahçe e CSKA, le prime due della classe in questa regular-season della Turkish Airlines Euroleague. L’attesissimo incontro non ha tradito le attese, regalando spettacolo fino all’ultimo secondo, quando un canestro al limite di Nando De Colo fissava il 79-81, sventando il pericolo dell’overtime.

La compagine allenata da Zeljko Obradovic partiva subito a razzo, portandosi in vantaggio e chiudendo gli spazi in difesa. Un parziale di 0-11 da parte dei russi permetteva al CSKA di ribaltare la situazione e portarsi in vantaggio negli ultimi minuti del primo parziale, ed era un canestro di Nicolò Melli che interrompeva la serie di centri consecutivi da parte degli ospiti. Una tripla da lontano di Nando De Colo sembrava chiudere il primo quarto sul 20-25, ma un incredibile buzzer-beater di Nicolò Melli dal suo campo entrava, scatenando la gioia dei tifosi locali. Risultato al primo riposo 23-25 e il pubblico della Ülker Arena inneggiando al biondo reggiano per il suo splendido gesto tecnico.

https://twitter.com/EuroLeague/status/974712496908066817

Il CSKA iniziava più ispirato nel secondo parziale, ma un nervoso Othello Hunter si caricava prestissimo di falli mettendo in difficoltà i suoi e mandando in lunetta il cecchino Gigi Datome. I russi continuavano a trovare il canestro troppo facilmente, e Obradovic correva ai ripari con un time-out. Bradley Wanamaker contribuiva a ridurre lo svantaggio turco, ma i russi erano in palla con i tiri da fuori. Ancora Nicolò Melli dava una scossa con una potente schiacciata. Andrey Vorontsevich continuava impeccabile dai 6.75, ma Melli riduceva le distanze toccando la doppia cifra personale. Sergio Rodríguez segnava un’ulteriore tripla per i suoi e le due compagini andavano negli spogliatoi sul 40-44.

Nicolò Melli e Gigi Datome partivano in quintetto in avvio di ripresa, e proprio il sardo realizzava il primo canestro del terzo quarto. Due energiche penetrazione di Jan Vesely permettevano ai padroni di casa di riportarsi in vantaggio, ma un’inusuale quantità di palle perse da parte del Fenerbahçe permetteva agli uomini di Itoudis di mantenersi avanti. Ancora Gigi Datome riportava avanti i campioni in carica, ma De Colo ristabiliva la supremazia russa. Marko Guduric realizzava i primi punti e poi Kostas Sloukas segnava dalla lunetta: un Fenerbahçe con una maggior intensità difensiva andava all’ultimo intervallo in vantaggio per 58-54.

Vorontsevich apriva le danze nell’ultimo quarto e Nikita Kurbanov riportava il risultato in parità. Ancora una tripla di Vorontsevich (4/4 per il veterano del CSKA) ridava il vantaggio ai suoi e Obradovic correva ai ripari fermando il gioco. Sloukas segnava e Hunter schiacciava due canestri consecutivi, fino a commettere il quinto fallo personale che lo costringeva ad abbandonare la pista. Vesely realizzava e Gigi Datome pareggiava i conti con una splendida tripla. La partita era bellissima. Ancora una tripla di un italiano, questa volta Nicolò Melli, risultava fondamentale, ma il CSKA non si arrendeva e castigava dalla linea dei tiri liberi. L’incontenibile Andrey Vorontsevich continuava con il suo perfect match. Melli provvidenziale riduceva lo svantaggio locale, e Brad Wanamaker riportava i suoi sul -2. Cory Higgins metteva a segno il jump-shot del +4, costringeva Vesely al 5° fallo e poi segnava ancora per il +6 russo. La provvidenziale tripla di Melli fissava il -3, mentre Gigi Datome veniva ferito all’arcata sopraccigliare. Wanamaker e Sloukas realizzavano dalla lunetta e pareggiavano i conti sul 79-79. Nando De Colo si era preso la responsabilità dell’ultimo possesso, realizzando un canestro sulla sirena e vincendo la partita per i suoi quando ormai tutti si pregustavano i supplementari, come successo in quattro delle ultime cinque occasioni in cui questi due squadroni si erano ritrovato faccia a faccia.

  • Fenerbahçe: Nicolò Melli (18 punti con 7/8 dal campo e 4 rimbalzi), Jan Vesely (13 punti, 7 rimbalzi, 4 assist), Gigi Datome (8 punti, 4 rimbalzi, 3 recuperi)
  • CSKA: Andrey Vorontsevich (17 punti con 5/5 in triple e 4 rimbalzi), Nando De Colo (13 punti, 8 assist), Kyle Hines e Kory Higgins (15 punti)