Cantù: Coach Trinchieri e Basile commentano la vittoria sul Maccabi

Dopo la grande impresa della Bennet Cantù di mettere k.o. i vice-campioni del Maccabi Tel-Aviv, con il punteggio di 82-74, è il momento di gioire e delle dichiarazioni. Il coach dei canturini, Andrea Trinchieri e il grande Gianluca Basile sono intervenuti ai microfoni di SportItalia per alcune dichiarazioni a caldo. Ecco quanto raccolto da BasketItaly.it:

Andrea Trinchieri: “E’ stata una grandissima partita e credo che abbiamo avuto il grande merito di aver giocato con una mentalità molto chiara. Era una partita importantissima per noi contro la finalista della scorsa edizione dell’Eurolega, era tutto esaurito da una settimana e c’era molta pressione. Certe partite, però, te le devi giocare ad armi pari, lo abbiamo fatto con una qualità del gioco molto elevata senza mai tirarci indietro nonostante le loro individualità”

Coach si continuano a vedere due Cantù diverse, una devastante in coppa ed un’altra che fa fatica in campionato: “In Coppa arriviamo con un altro impatto, una concentrazione che non abbiamo in campionato ma questo non deve accadere. Non possiamo pensare di andare a giocare a Sassari e due quarti di buon livelli ci bastino per vincere le partite. Ci sarà, indubbiamente, anche un po’ di colpa mia in quanto sono al mio primo anno in Eurolega e non ho ancora acquisito quella mentalità necessaria in grado di preparare le partite in pochi giorni”.

Dopo l’intervento del coach è stato il momento di Gianluca Basile, anche se in realtà è arrivato per primo ai microfoni di Guido Bagatta. Il Baso è stato ancora una volta devastante con 14 punti, tutti messi nei momenti chiave della partita. “Dopo un anno fermo ho lavorato tanto per rimettermi in forma ma adesso sono contentissimo per questa vittoria, abbiamo giocato contro una grande squadra, abituata ad un certo tipo di partite e non era facile. Volevamo essere aggressivi fin dai primi minuti in difesa così da poter giocare in attacco palloni meno pesanti.  Ci tenevamo tanto a far bene dinanzi a questo pubblico così straordinario. E’ indubbiamente importante avere dei compagni di squadra in grado di passare ottimi palloni in momenti fondamentali della gara, siamo sempre in ritmo, tutti toccano il pallone nelle nostre azioni e questo è importante”.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata