Eurocup – Reggio Emilia centra il terzo successo, Podgorica k.o. al PalaBigi

La Grissin Bon, dopo il roboante successo in campionato contro Pistoia, si regala la seconda vittoria in quattro giorni superando per 7771 i montenegrini del Buducnost nella prima giornata di ritorno del girone di Eurocup. Decisivi per il successo biancorosso due atleti che in questa prima parte di stagione finora avevano deluso: Manuchar Markoishvili (17 punti) e Landing Sane (17 punti, 6 rimbalzi); importantissimo anche l’apporto offensivo e difensivo di Julian Wright (13, 12 rimbalzi) e il solito Della Valle che nonostante il 2/8 dal campo (0/3 dai 6.75m) è riuscito ad arrivare in doppia cifra (14) grazie alla precisione dalla lunetta (10/12), oltre a ricamare 6 assist. Unica nota stonata della serata reggiana gli infortuni a Jalen Reynolds (problema ad una caviglia, uscito al 24′) e Chris Wright (botta al costato dopo due minuti, solo panchina negli ultimi 20′), quest’ultimo arrivato meno di una settimana fa in biancorosso.

Dopo venti minuti di sostanziale equilibrio (3737 all’intervallo), Reggio Emilia era provata a scappare sul +11 (53-42) al 24′ trascinata da Markoishvili, ma il 100 di parziale firmato dagli ospiti aveva riportato l’inerzia del match a favore di Buducnost (5658 al 30′) grazie alla grande prestazione di Gordic (20) e Gibson oltre alle triple chirurgiche di Ivanovic. Nell’ultimo e decisivo quarto Max Menetti decide di far rifiatare le sue bocche da fuoco e trova un’inaspettata solidità nell’improbabile quintetto formato da Bonacini, Candi, De Vico, Markoishvili e Sane, con il georgiano ed il francese mattatori dalla distanza. Decisiva la tripla dell’ex Paris-Levallois al 35′, seguita dal 2/2 dalla lunetta di Della Valle che di fatto ha mandato in cassaforte il match sul 7165 per i reggiani, rinvigoriti dal rientro in campo di Julian Wright.

Con questo successo la Pallacanestro Reggiana si porta al terzo posto della graduatoria del gruppo B di Eurocup, dietro al Bayern Monaco e proprio a Podgorica, avvantaggiata dalla differenza canestri (+8 all’andata). La prossima partita è in calendario il 6 dicembre nella tana del Galatasaray, sconfitto un mese fa al PalaBigi.

 

Il tabellino

GRISSIN BON REGGIO EMILIABUDUCNOST VOLI PODGORICA 7771 (18-19, 37-37, 56-58)
REGGIO EMILIA: Mussini, J. Wright 13, Bonacini, Candi 4, Della Valle 14, Reynolds 10, Markoishvili 17, C. Wright, Cipolla ne, Sanè 17, De Vico 2, Tchewa ne. All. Menetti.
PODGORICA: Ivanovic 13, Sehovic 3, Barovic 9, Starovlah 1, Gordic 20, Bojic ne, Z. Nikolic 2, Gibson 11, Landry 6, D. Nikolic 2. All. Dzikic.