Eurocup – Venezia saluta la competizione con la sconfitta contro Zielona Gora

Reyer - Ludwigsburg: Jarrius Jackson vs Kerron Johson

L’Umana Reyer Venezia saluta le Last 32 di Eurocup causa la sconfitta casalinga maturata contro lo Stelmet Zielona Gora per 58-68. Con questa vittoria i polacchi, insieme ai russi dello Zenit San Pietroburgo, approdano alla fase successiva della manifestazione. Una sconfitta dei ragazzi di Recalcati nata dal predominio dello Stelmet nella lotta a rimbalzo, 22-50 l’impietosa statistica e una prestazione priva di atteggiamento d’orgoglio. Un’affermazione della Reyer comunque non sarebbe servita alla squadra lagunare per qualificarsi, data la contemporanea vittoria di Ludwigsburg sullo Zenit per 85-72.
Ora per gli uomini di Recalcati è tempo di concentrarsi in campionato per pensare al match di sabato al PalaTaliercio di Mestre contro la Dinamo Banco di Sardegna Sassari.
 
CRONACA_ Buon avvio della Reyer che grazie a due triple di Ress si porta sul 10-5 al 3′, lo Stelmet risponde con Mateusz Ponitka per un 0-8 di parziale, 10-13 al 5′. Venezia si tiene attaccata ai polacchi per il 18-19 al 9′, prima della tripla di Bost che chiude il quarto sul 18-22. Tonut e Owens riportano avanti Venezia sul 25-24 al 13′, Recalcati dato il problema a Goss mette in campo il giovane Antelli, i polacchi con Zamojski e la tripla di Koszarek mettono il naso avanti per il 27-30 al 16′. La Reyer punta l’attacco sotto-canestro con Savovic-Owens danno il 33-32 al 19′ prima del canestro di Bost che chiude il tempo sul 33-34 a favore dello Stelmet.
I polacchi rientrono in campo con più decisione a rimbalzo sostenuti da Moldoveanu e Borovnjak che sotto le plance fanno la differenza, la Reyer si affida ai tiri dalla lunga con Ress e Ruzzier, 41-42 al 26′. Il regista dei viaggianti Bost con Zamojski si prende in mano la squadra e la Reyer può fare ben poco sotto canestro e a contenere i polacchi che scappano sul massimo vantaggio con la tripla di Zamojski, 45-54 al 29′. Il quarto si chiude sul 48-54 con l’1/2 ai liberi di Ortner. I rimbalzi offensivi diventano vitali per i polacchi capaci di raccogliere secondi tiri, Mat. Ponitka dalla lunetta concretizza ¾ e un canestro di Djurisic costringono al time-out Recalcati, 50-59 al 34′. A rimbalzo continuano i problemi della Reyer, la tripla di Savovic è ossigeno per la Reyer e con Jackson si porta a -6, 56-62. Venezia prova a forzare la difesa a tutto-campo, ma invano, Moldoveanu e la penetrazione di Bost con conseguente palla persa in combinazione di Jackson e Ress da la parola fine al match. Finisce 58-68.
 
MVP BasketItaly.it: Mateusz Ponitka.
 
Umana Reyer Venezia – Stelmet Zielona Gora 58–68 (18-22; 33-34; 48-54)
 
Venezia: Goss 5, Bramos, Tonut 3, Jackson 4, Ruzzier 5, Antelli, Owens 14, Ress 9, Ortner 1, Viggiano 2, Savovic 15. All. Recalcati.
 
Zielona Gora: Bost 19, Szewczyk 2, Ponitka Mar. n.e., Moldoveanu 8, Ponitka Mat. 12, Gruszecki, Hrycaniuk 5, Zamojski 9, Borovnjak 7, Djurisic 2, Koszarek 4. All. Filipovski.
 
Arbitri: Spiros Gkontas (Grecia), Srdan Dozai (Croazia) e Clemens Fritz (Germania)
 
Note: TL: 7/15 Venezia, 12/18 Zielona Gora; T2: 15/24 Venezia, 16/40 Zielona Gora; T3 7/22 Venezia, 8/26 Zielona Gora; Rimbalzi: 22 Venezia (Owens 5), 50 Zielona Gora (Ponitka Mat. 12); Assist: 14 Venezia (sei giocatori con 2), 11 Zielona Gora (Moldoveanu 3).
 
BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *