Eurocup; Sassari eliminata dal Galatasaray

logan, sassari Senza nessuna vittoria esterna nelle Last32, la Dinamo non riesce ad accedere agli ottavi di finale di Eurocup. Il Galatasaray con un sontuoso ultimo quarto cancella i sogni della squadra Sarda.

Serviva una vittoria, la prima esterna di questa seconda fase di Eurocup per la squadra di coach Calvani, ma Guler, Micov e compagni, costretti a vincere, non hanno tradito davanti al proprio pubblico e con un autoritario +18, hanno stroncato le speranze di proseguire la campagna europea dei Sassaresi. Rimane l’amaro in bocca per le occasioni perse da parte dei biancoblu, che non sono riusciti a raddrizzare del tuto, un cammino iniziato in salita, dopo la prima partita persa in Ungheria, l’unica poi vinta dallo Szolnoki in tutte le Last 32.
La cronaca:
Gara da dentro o fuori per Sassari che si gioca le sue carte senza avere a disposizione l’asso Akognon e con Pellegrino fuori dalle rotazioni in quanto appena dato in prestito a Barcellona Pozzo di Gotto; dopo la buona prestazione in campo Calvani concede spazio a Petway e Alexander in quintetto, una scelta di continuità che nasce anche per cercare di destabilizzare il fisico che il Galatasaray può imporre e che ha condizionato la battaglia a rimbalzo dell’andata.
Il quintetto  atletico di Sassari corre e tira bene dalla lunga distanza, ma dimostra parecchi limiti in regia che permettono ai padroni di casa di rispondere colpo su colpo; l’ingresso di Dorsey fa svoltare anche l’inerzia nei rimbalzi per i Turchi che grazie al lavoro nel pitturato del centro ex Rockets, riescono ad aprire diverso spazio per i tiratori, senza però contare su delle percentuali che possano costruire un break importante. Mitchell dal canto suo, sembra essere molto più caldo di altre serate e al 10’ Sassari è in piena corsa, 36-33.
Calvani prova un assetto totalmente nuovo, con D’Ercole e Mitchell a portare palla, mente Micov è un fattore da entrambi i lati dal campo, con Sassari che accusa qualche amnesia difensiva e subisce un arbitraggio piuttosto casalingo che lascia passare diversi contatti sulle difese turche. Il Gala, di fatto doppia nel conteggio dei rimbalzi gli ospiti, ma Logan e Mitchell non concedono ancora una volta spazio alla fuga dei padroni di casa, complice anche un gioco da 4 del professore con la maglia n°3. 36 33 al 20’.

Ancora una volta per il Galatasaray, i fischi arbitrali sono un optional che gli permettono una difesa molto più fisica rispetto alla metà campo difensiva Sassarese, un fattore che permette ai Turchi di trovare il +9 in apertura di terzo quarto con ancora una volta una carenza a rimbalzo che con il passare dei minuti diventa sempre più influente sul punteggio, con Sassari praticamente a secco dal campo in 5 minuti ad eccezione di un canestro di Varnado.
Stipcevic blocca l’emorragia con il canestro del 50-42 e Mitchell lo segue a ruota, ma il Gala non traballa e continua a far male con i rimbalzi offensivi, che tolgono fiducia a Sassari nella gestione dei possessi e permettono ai padroni di casa di chiudere il terzo quarto sul 57-49.
Il copione visto all’inizio del terzo quarto, si ripete in apertura di ultima frazione, con in aggiunta delle ottime percentuali dalla lunga distanza per il Gala che sfrutta molto bene l’accoppiamento difensivo Davis – Sacchetti che permette ai padroni di casa di volare al +14.
Non serve a niente il time out di Calvani, che vede inesorabilmente crollare i suoi alla distanza, Guler è una sentenza dalla lunga distanza e la sua precisione regala fiducia ai suoi compagni, con Micov che punisce la zona con la tripla del +20.
La reazione biancoblu, da metà quarto in poi, passa per le mani di Alexander, che subisce diversi contatti, ma litiga con il ferro ai liberi e non trova punti dai suoi compagni, con il Galatsaray impegnato solo per la gestione del cronometro, 78-59  a 4’ dal termine.
Il tempo rimanente serve solo per definire il punteggio finale, che dopo il garbage time è che permette alla squadra Turca di accedere alle Eight Final mentre Sassari, chiude il suo cammino Europeo anche per questa stagione, senza riuscire ad eguagliare il suo massimo risultato in Eurocup, gli ottavi di finale della stagione 2013-2014.

Sassari:
Petway 5, Mitchell 12, Logan 11, Formenti, Devecchi, Alexander 12, D’Ercole, Marconato, Sacchetti 2, Stipcevic 13, Varnado 14

Galatasaray
Schilb 2, Micov 16, Dorsey 4, Edge, Arar, Lasme 15, Cantekin 2, Sanli, Guler 18, Jerrells 19, Koksal 9, Davis 11

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *