EuroChallenge: Brindisi vince e convince. Bucchi: “Esordio divertente, cerchiamo continuità”

Dejan Ivanov Brindisi

L’Enel Brindisi festeggia al meglio la prima partita casalinga in una coppa europea, travolgendo senza troppi problemi i campioni di Svezia del Sodertlaje Kings, con il punteggio di 90-69. Match sin dal primo quarto incanalato sui binari dei padroni di casa, che premono il piede sull’accelleratore per poi amministrare l’ampo divario accumulato nel finale. Miglior realizzatore dell’incontro Delroy James, autore di 21 punti.

In attesa del recupero di James Mays, dell’esordio di Cedric Simmons e dell’arrivo ormai imminente di Jacob Pullen, coach Bucchi può ritenersi abbastanza soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi, soprattutto dei due giocatori più un bilico, ovvero il play Sek Henry (molto più che in odore di taglio, già sul piede di partenza non appena arriva l’ex point guard di Barcellona e Siviglia) e il centro Dejan Ivanov, che hanno mostrato buona attitudine e segnali di ripresa. Ottima la prova del centro bulgaro, che porta a casa una doppia doppia da 15 punti e 10 rimbalzi. Henry invece mette in cascina 17 punti tirando con 7/8 da 2 e 1/4 da 3. Da registrare la solita solida prova di Demonte Harper, sempre più una certezza del roster biancoazzurro, a tabellino con 17 punti e 7 rimbalzi. Sul fronte svedese invece non bastano i 17 punti dell’ex Jesi Darko Jukic, che ha messo in mostra tutte le proprie qualità. Delude invece il leader del team Toni Bizaca, partito con 7 punti di fila, ma ingabbiato nella morsa difensiva di James, che lo costringe a soli 12 punti realizzati con un complessivo 3/13 dal campo.

Brindisi dunque si rialza dopo lo scivolone di Den Bosch, agganciando proprio gli olandesi al secondo posto in classifica, dietro ai tedeschi del Rathioparm Ulm vincenti in serata per 91-82 contro lo Shooters. Nel prossimo turno andrà in scena il big-match, con l’Enel a volare in Germania per l’importante scontro al vertice.

IL TABELLINO:

ENEL: James 21, Harper 17, Cournooh 9, Denmon 5, Zerini, Henry 17, Turner 6, Ivanov 15.

KINGS: Engstrom 2, Andersson, Johansson 3, Zadnik 2, Jukic 17, Anderson 9, Butorac 9, Simpson 12, Joseph 3, Bizaca 12.

LA SALA STAMPA:

Intanto coach Bucchi in sala stampa esprime la propria soddisfazione, come riportato da Supporter’s Magazine: “Esordio divertente. Era importante vincere perchè il girone è veloce e bisogna fare punti. Ringrazio il pubblico che è venuto numeroso nonostante le difficoltà della pioggia di questa giornata. Bulleri non l’ho fatto giocare per evitare problemi, Zerini ha avuto un risentimento a fine secondo quarto e l’ho tolto per precauzione. Siamo stati bravi nei particolari e mi fa piacere in una vittoria così larga. Su Henry e Ivanov sono contento per stasera, forse alcune voci li hanno stimolati. C’è un interesse vero per Pullen, ma con i se e con i ma non andiamo avanti. Fino a quando non c’è qualcosa di concreto, i due giocatori restano con noi e stanno facendo bene, anche perchè stanno entrando in condizione. Dobbiamo trovare la continuità mentale tra campionato e coppa nell’affrontare più gare nell’arco di un mese. Serve testa, intensità, concentrazione anche domenica a Cremona contro una squadra che è partita molto bene in campionato.”

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *