Siena piega 71-60 la Fortitudo Bologna nell’amichevole di lusso a La Spezia

Era solo un’amichevole, ma per i tifosi della Mens Sana battere la Fortitudo ha sempre un particolare sapore, vista la storica rivalità e i trascorsi delle due che non stiamo nemmeno a rammentare. Finisce 71-60 per i biancoverdi l’amichevole di lusso disputatasi stasera a La Spezia tra il team di Griccioli e quello biancoblu di Boniciolli, in un palazzetto gremito in ogni ordine di posto per un match che fino a pochi anni fa valeva finali Scudetto o semifinali di Euroleague: davvero una bella giornata-evento di basket per la città ligure, organizzata dal Fortitudo Club Spezia, che ha anche ospitato un interessante clinic sullo sviluppo dello sport e il movimento basket. Per la Soundreef Siena, orfana di Turner ancora convalescente dopo l’infortunio del Memorial Pentassuglia, una vittoria convincente e che fa morale, contro un avversario di alto livello. Ancora sugli scudi Ebanks e Cappelletti, molto positivo anche Casella. Per la Effe, i migliori sono i due Usa Legion e McCamey.

La cronaca: La squadra di Boniciolli chiude avanti i primi venti minuti (33-29) ma dal terzo quarto in poi il copione cambia. Trascinata da Cappelletti, Ebanks e Casella la Mens Sana prima pareggia i conti e poi sorpassa la Fortitudo prendendo anche il largo con le triple del play e 5 punti consecutivi dell’ala ex Mantova a metà dell’ultimo quarto.Nell’ultimo parziale i biancoverdi di Griccioli toccano anche il massimo vantaggio (+12 con 2’51” sul cronometro) e resistono agli assalti finali della Fortitudo per il 71-60 finale.

I commenti del post :«Partita super contro una squadra che è tra le favorite, se non la favorita per la promozione in serie A. Se tiriamo così da 3 punti siamo onestamente difficili da battere. Se aggiungiamo che Turner è rimasto fuori e Simonovic ha avuto la febbre in settimana, c’è davvero grande soddisfazione» sono state le parole a fine match del Presidente della Mens Sana, Guido Bagatta. «L’aspetto positivo è che siamo cresciuti nella gestione del ritmo in attacco nella seconda parte di gara anche grazie a un’ottima intensità difensiva e al calo della Fortitudo. È stata davvero una bella giornata nel complesso: organizzazione perfetta, duemila persone a vedere una partita tra due squadre che non sono del territorio significa che tutto è stato fatto in maniera impeccabile. Per noi è stata un’opportunità per confrontarsi con una squadra molto attrezzata» ha affermato invece coach Griccioli in sala stampa.

Fortitudo Bologna-Soundreef Mens Sana Siena 60-71 (14-13; 33-29; 46-50)

FORTITUDO BOLOGNA: Bonazzi, Cinciarini 9, Mancinelli 9, Legion 14, Montanari 1, Chillo 4, Pini 5, Italiano 2, McCamey 16, Murabito, Pederzoli. All: Boniciolli

SOUNDREEF MENS SANA SIENA: Masciarelli, Ebanks 17, Casella 16, Cepic, Vildera, Cappelletti 13, Simonovic 4, Sandri 7, Saccaggi 9, Lestini 5, Bartoli. All. Griccioli