A2 Ovest – Casale batte Legnano e mette un piede e mezzo nei playoff

jordan-tolbert-casale-2016-10-02
Nell’anticipo del venerdì pasquale del girone ovest, Casale si prende un successo fondamentale per l’approdo alla post-season battendo 73-61 una Legnano priva del suo centro Mosley e quasi sicura del terzo posto in classifica. La Junior, rinvigorita dal vibrante finale di Latina di cinque giorni fa, quando ha ribaltato uno svantaggio di 9 punti in 90” e si è presa un insperato successo esterno, azzanna la partita nel primo quarto e non molla fino alla fine, mortificando il brillante gioco corale dei lombardi, arrancanti per quasi tutto l’incontro. Casale parte e chiude forte, prima circondando in un abbraccio mortifero Legnano, in un primo quarto contraddistinto da ben 8 perse per gli ospiti (19 al termine), poi colpendo duro in area con le incursioni degli ispirati Martinoni (13+8 rimbalzi) e Tolbert (12+9) e la personalità al tiro delle sue guardie, tutte sugli scudi a momenti alterni durante il match (Tomassini 11+9 assist+4 rimbalzi, Blizzard 9+4+3, Denegri 9+3+3). Gli strappi a fine terzo periodo e nella seconda metà dell’ultimo quarto danno meritatamente il successo ai piemontesi.

A TUTTA VELOCITÀ – Nelle ristrettezze di organico dovute all’infortunio a una mano di Nikolic e alle precarie condizioni di Natali, in campo solo per pochi minuti, Ramondino pesca bene nel mazzo l’energia contagiosa di Bellan e rimette in quintetto anche Denegri al posto di Di Bella. Ne consegue una difesa allungatissima fin dai primi minuti, che cattura palloni a ripetizione e sporca tutte le linee di passaggio. I raddoppi costanti su Raivio e la mancanza di un faro nel pitturato manda in tilt gli uomini in nero, l’ennesima rubata frutta il primo allungo sul 16-10 firmato da Blizzard, che diventa 21-12 alla prima sirena. Il rimpasto dei quintetti e l’affievolimento della pressione difensiva tolgono certezze alla Novipiù, che si innervosisce su un doppio errore di Martinoni sotto canestro che sarebbe valso il +11 e subisce uno 0-10, con sorpasso su un gioco da tre punti di Martini (26-27), che sembra cambiare l’inerzia del confronto. Sacchettini con 7 punti è determinante per concretizzare il moto perpetuo di Raivio, ma vicino al riposo lungo Blizzard e Tomassini sfoggiano tutta la loro classe inventandosi i tiri dal palleggio che tengono Casale avanti al 20’ (37-33).

INTENSITÀ E MIRA – Con un gioco d’incastri che dà modo a quasi tutta la panchina di dare il suo contributo, Ramondino mantiene alta l’attenzione e il tasso di agonismo dei suoi ragazzi, che non lasciano più una linea di passaggio pulita ai dirimpettai. I tagli a canestro di Legnano possono fare male, ma la Junior contiene bene e lotta su ogni palla vagante come se fosse quella decisiva, mentre le azioni offensive acquistano in rapidità e fantasia col passare dei minuti. Martinoni, quest’anno cecchino mortifero da dietro la linea dei 6.75, rimette luce (42-35) nel punteggio, sei punti consecutivi di un meraviglioso Tolbert valgono il +8 interno al 27’ (48-40), ma è un chirurgico Di Bella, con due triple in rapida sequenza, a colpire al cuore Legnano e allungare perentorio sul 54-42 della terza sirena. Gli ospiti non demordono e sfruttano l’entrata in bonus precoce di Casale e il quarto fallo di Tolbert per riavvicinarsi di soppiatto (56-50 sui liberi di Ihedioha). Solo che Blizzard e Tomassini hanno tutto sotto controllo e in proprio o per interposta persona stroncano il rinvigorimento della squadra di Ferrari. L’arma totale degli ultimi minuti è Severini, che si inventa anche tiratore dalla lunga distanza e insacca il 67-57. Quando Tolbert ridà gas e regala un lampo scenografico abbagliante con una schiacciata schianta-canestro, si capisce che la partita ha preso un indirizzo preciso. Blizzard dall’angolo graffia per il +13 con poco più di 2’ da giocare (72-59), il resto si perde nel battimani furioso dei tifosi casalesi e in una reazione che non c’è di Legnano. Con un bilancio di 13-6 dall’8 dicembre 2016 in avanti, dopo un avvio di campionato da 2-8, la Novipiù è a un passo dal centrare i playoff.

NOVIPIÙ CASALE MONFERRATO: Tomassini 11, Tolbert 12, Denegri 9, Martinoni 13, Bellan, Blizzard 9, Severini 10, Di Bella 9, Natali, Valentini, De Ros, Ielmini; All. Ramondino

T.W.S. LEGNANO: Raivio 16, Maiocco 10, Ihedioha 6, Palermo 9, Battilana 3, Martini 8, Sacchettini 9, Roveda, Berra, Mosley, Secco, Gastaldi; All. Ferrari