A2 Ovest – Casale affoga l’Eurobasket Roma sotto una grandinata di triple

Martinoni-Casale-2017

Da queste parti non è usuale veder segnare così tanti punti. E forse era anche più difficile aspettarselo dopo che la settimana scorsa Casale, peggior attacco a Ovest con 68 punti di media, ne aveva rifilati ben 96 a Trapani. Si pensava sarebbe stato un caso unico nell’intera stagione. Invece la replica è arrivata subito. 87 punti, 48 nel solo secondo tempo, 13 triple a segno su 28 tentativi, hanno sommerso un’Eurobasket Roma fermatasi a quota 66, in partita fino al termine del terzo periodo solo grazie alle invenzioni della coppia Deloach (26)-Easley (19). Casale è partita forte e ha mantenuto alta qualità di gioco e nelle conclusioni per l’intera partita, ad esclusione della seconda metà del secondo periodo, quando una volta issatasi a a +14 (33-19 dopo 12’40”) è rimasta spiazzata da alcune giocate d’ingegno di Deloach per il contro-parziale di 0-11e ha smarrito la via del canestro (6 punti negli ultimi 6’ di secondo quarto). Brava nel soffocare tutti gli avversari a esclusione del duo americano, la Junior ha cavalcato in avvio la  serata magica di Jordan Tolbert (12+6 rimbalzi nel solo primo periodo), arrivando in un amen al 16-4. Essenziale, spietata, la squadra di Ramondino ha spadroneggiato sotto i tabelloni (36-25 il conto dei rimbalzi), senza soffrire minimamente i prematuri due falli di Tomassini, andatosi a sedere dopo neanche 4’ di gioco al raggiungimento del secondo fallo. Altisonante il rientro di Blizzard, fuori gioco a Trapani e autore di 17 punti (4/5 da 3), anima dello strappo nel terzo parziale che ha indirizzato il match. Ancora più sensazionale la prova di Martinoni (20, 7 rimbalzi, 5 assist, 29 di valutazione), già in grande spolvero nella trasferta siciliana. Subito nel vivo del gioco con 6 punti senza errori al tiro nei primi 10’, il capitano rossoblu è andato in prepotente crescendo, ammazzando definitivamente la contesa nell’ultimo periodo. 11 punti per lui nell’ultima frazione, arrivati quasi tutti dall’arco con un 3/3 dai 6.75 che ha spazzato via le ultime resistenze degli azzurri di Bonora. Roma, reduce dal notevole successo in quel di Legnano, ha giocato senza sussulti, compassata, incapace di dare alternative ai voli di Easley e ai tiri pescati in situazioni complicate di Deloach. Nervoso Righetti (3 punti e -3 di valutazione), impalpabili Fanti (2) e Stanic (5), anonimi tutti gli altri, tra cui si segnala solo Petrucci (6) per un paio di triple in momenti topici e Iannilli, che in un parapiglia ha causato l’espulsione di Tolbert. Un fatto, avvenuto verso il termine del terzo quarto con Casale oltre la doppia cifra di vantaggio, che poteva dare coraggio all’Eurobasket. Al contrario, l’ingresso di Severini nel ruolo di centro non ha cambiato il corso degli eventi, negli ultimi dieci minuti la Junior ha dato un’ulteriore sgasata, mettendo a frutto anche lo straordinario dinamismo di Denegri, ben più importante dei 6 punti a referto, e arrivando a tracimare completamente in un finale in cui andava dentro veramente tutto. Casale si riavvicina così alla zona playoff, distante ora 4 punti, e scavalca nello stesso tempo Ferentino, fermata a casa propria da Trapani. Roma mastica amaro, scornata al termine di una partita poco consistente da parte di quasi tutti i suoi effettivi.

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO – EUROBASKET ROMA: 87-66 (25-19, 39-34, 63-53)

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Tolbert 12, Nikolic 3, Denegri 6, Tomassini 11, Natali 6, Blizzard 17, Di Bella 2, Martinoni 20, Severini 10, Ruiu, Valentini ne, Bellan ne. All. Ramondino

EUROBASKET ROMA: Belloni, Deloach 26, Petrucci 6, Malaventura 2, Fanti 2, Stanic 5, Righetti 3, Iannilli 2, Easley 19, Micevic 1. All. Bonora