Verona – Martelossi: “Siamo stati affrettati. Nessun caso Renzi”

La Tezenis Verona incassa la terza sconfitta consecutiva non riuscendo ad espugnare il PalaPuca di Sant’Antimo, nonostante la sua squadra si sia trovata in vantaggio di undici punti a cinque minuti dalla fine. Il tecnico dei veneti, Alberto Martelossi, è intevenuto in sala stampa per rilasciare alcune dichiarazioni sulla prestazione dei suoi ragazzi. Ecco quanto raccolto dalla redazione di BasketItaly.it: “Eravamo alla ricerca di alcune cose tecniche e che oggi siamo riusciti anche a trovare a tratti, come la circolazione di palla e la presenza a rimbalzo. Siamo stati affrettati e poco attenti all’inizio della gara e abbiamo permesso a Sant’Antimo di distanziarci. Siamo stati colpiti anche da un po’ di ansia, viste le partite precedenti, e per questo siamo stati un po’ frettolosi. Abbiamo fatto un buon lavoro per il primo tempo su Troy Bell mentre nell’ultimo quarto è stato devastante e avevamo ben poco da fare, ma i complimenti vanno a tutta Sant’Antimo che ha giocato con grande fluidità e grinta”.

C’è un caso Renzi? “Non credo proprio. Nel finale non è entrato in campo perché stavamo andando piuttosto bene con DiGiuliomaria e non mi sembrava una cosa intelligente cambiare troppo in quintetto nei minuti finali”.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata