Upea, test importante contro Brescia dopo una settimana travagliata

Arrivati finalmente al giro di boa nel campionato di Adecco Gold, la prima giornata del girone di ritorno presenta già un big match tra due delle formazioni che giocano il più bel basket del torneo: Upea Capo d’Orlando e Centrale del Latte Brescia.

Settimana complicata quella dei siciliani, che inizialmente hanno dovuto fare i conti con un virus che ha messo k.o. Portannese, Ciribeni, Basile e anche qualche membro dello staff; poi, anche un grave lutto, che ha colpito il più giovane di tutti, Tommaso Laquintana, tornato per due giorni a casa per i funerali dello zio al quale era molto legato.

Problemi che hanno impedito il regolare svolgimento degli allenamenti, considerando anche che questa è stata la settimana del reintegro definitivo di Mays, rimasto fuori per quasi un mese e adesso pronto a tornare in campo domenica contro Brescia.

Il minutaggio del play/guardia texano dipenderà dalle sue condizioni fisiche, ma nel girone d’andata Pozzecco ha saputo trovare le soluzioni tattiche per rimpiazzarlo inserendo Laquintana in quintetto e facendo giocare anche Basile da playmaker.

Basile e Mays, due che all’andata non c’erano (il primo per infortunio, il secondo perché non era ancora stato ingaggiato), così come Nicevic, il quale aveva avuto problemi con il tesseramento: eppure l’Upea stava per tornare coi 2 punti dal PalaSanfilippo, in quella gara d’esordio di Ottobre che adesso sembra distante anni luce. Il protagonista fu Archie, anche se a dire il vero la prestazione di tutta la squadra è stata da incorniciare; fra i ragazzi di coach Martelossi si distinse Tamar Slay (nella foto in maglia Upea), l’unico ex della partita, che realizzò 22 punti (season high) ma soprattutto si rivelò decisivo nel secondo tempo con alcuni canestri importanti da fuori.

Slay, che giocò a Capo d’Orlando nel 2007/2008 proprio insieme al Poz, tornerà per la prima volta al PalaFantozzi da avversario.

Brescia è una squadra lunga e completa, che dipende molto anche dalle prestazioni dell’altro americano, Giddens, fra i migliori dello scorso campionato e riconfermato dalla società anche per questa stagione.

Se all’andata Brescia ha spesso cercato soluzioni per Rinaldi e Cuccarolo a causa dell’assenza di Nicevic, è lecito aspettarsi un’impostazione diversa per questa Domenica, perché il lungo croato questa volta ci sarà ed insieme a lui, magari, Benevelli proverà a replicare la bella prova all’esordio con i suoi 18 punti.

E’ una partita importante per il futuro piazzamento delle due squadre, perché all’andata finì 85-83 per i lombardi. Considerando il probabile arrivo in volata nel mese di Aprile, sarà fondamentale per l’Upea, oltre che vincere questa partita, far suo lo scontro diretto vincendo di 3 punti. Brescia permettendo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *