Un super Umeh piega Imola e regala il primo successo interno a Trento

Primo storico successo in LegaDue al PalaTrento per l’Aquila Basket Trento che batte per 84 a 73 l’Aget Imola davanti al proprio pubblico. La squadra di coach Buscaglia sale a quota 4 in classifica grazie ad una prova perfetta di squadra per quasi tre quarti e grazie ad un Michael Umeh stratosferico, che negli ultimi cinque minuti di gioco si carica l’attacco bianconero sulle spalle e segna da tutte le posizioni per conquistare un successo importante per la stagione trentina. Le cifre di Umeh sono impressionanti: 38 punti con 8/9 da due, 4/7 da tre, 10/12 ai liberi con 8 rimbalzi e 1 assist e 51 di valutazione! Ora la squadra trentina avrà a disposizione due giorni di riposo prima di ripresentarsi in palestra per preparare la trasferta al PalaDozza contro i primi in classifica della Biancoblù Basket Bologna domenica 11 ottobre.

La cronaca: coach Buscaglia, che recupera appieno BJ Elder, si affida a Forray, Umeh, BJ Elder, Dordei e Garri,; coach Fucà invece opta per Chillo, Maestrello, Zagorac, Gay e, Marigney. Così come accaduto nella sfortunata gara di coppa contro la Sigma Barcellona, ad aprire le danze con punti pesanti per Trento è Michael Umeh, che trova due triple di fila e un canestro da sotto, intervallate dalla tripla di BJ Elder e seguita da quella di capitan Forray. A metà del primo parziale si è sul 12-2, con Trento attento a rimbalzo, sia in attacco che in difesa. Imola appare svagata e Trento approfitta per allungare incredibilmente sul 22-2, mentre Imola ci prova da dentro e da fuori il perimetro con percentuali però vicine allo zero sino a 1′ dal termine, quando  Foiera prima e Marigney poi trovano la retina da fuori e regalano sei punti ai biancorossi che valgono il 22-8 con cui si chiude il primo parziale. Imola torna in campo con maggiore aggressività e trova subito punti con una schiacciata e due liberi di Valenti, ma BJ Elder riporta Trento a distanza di sicurezza con due canestri da sotto a finalizzare due buone giocate di squadra. Umeh porta il tabellone a segnare il 28-14 a 6’03” da giocare, quando coach Buscaglia chiama il time out. Umeh è inarrestabile (16 i punti dell’americano nella prima metà di gara) e al 15’ Trento è ancora avanti per 37 a 16. Buone giocate bianconere portano ancora Pascolo, Spanghero e Dordei a trovare la retina, con Zagorac e Marigney che tentano di tenere in scia Imola. Gli ospiti sono poco lucidi e concreti in fase offensiva, dove Trento è accorta e non concede spazi ai biancorossi, che alla sirena hanno un passivo di -21, con Trento sul 47-26. Il terzo quarto si apre con Umeh che dal perimetro risponde a un redivivo Marigney. La fase difensiva di Trento non concede nulla agli ospiti che devono faticare per segnare tanto che a 6’08” da giocare il punteggio è di 54 a 34. A quel punto però l’inerzia del match passa nelle mani dei romagnoli che riescono a dare maggiore continuità e concretezza alle proprie giocate e con un 6/6 da tre punti si rimettono in carreggiata tanto da arrivare su 63-54 alla fine del terzo quarto. Ultimo quarto intenso, con Imola che crede nella rimonta e con Trento determinato a non concedere agli ospiti gli spazi per concretizzarla. Qualche errore di troppo dei padroni di casa rispetto ai primi due parziali consentono però ai biancorossi di restare in scia. Coach Buscaglia ributta nella mischia Bj Elder e Forray. Il capitano trova una tripla che tiene Imola a distanza, ma Masoni, Valenti, Zagorac, Gay e la tripla di Marigney producono l’aggancio a quota 71 e poi il primo vantaggio dell’Aget con il canestro da sotto di Valenti a 3′ da giocare per il 72 a 73. Ma a questo punto sale in cattedra un immaginifico Umeh, che confeziona canestri che mandano in visibilio il pubblico bianconero e nella disperazione la difesa imolese: prima riporta avanti Trento con due liberi e poi va fino al capolinea con la schiacciata a conclusione di una penetrazione che vale il 76-73. Ancora l’americano allunga sul 78-73, Forray si immola su Gay, BJ Elder su Marigney, Pascolo e Garri sono presenti a rimbalzo, ma è ancora il numero 5 bianconero  a trovare i canestri finali che spengono ogni speranza di rimonta degli ospiti e che valgono la prima storica vittoria in Legadue dell’Aquila Basket davanti al pubblico di un PalaTrento in delirio sul punteggio di 84-73.

 

Aquila Basket Trento. Umeh 38, Forray 8, Dordei 8, Garri 2, BJ Elder 12, Pascolo 9, Conte 2, Spanghero 5, Basile ne, Mazzoni ne, Muhlbach ne. Coach: Buscaglia

Aget Imola. Chillo 3, Maestrello 6, Zagorac 12, Gay 9, Marigney 22, Turel 0, Valenti 12, Masoni 2, Riga ne, Foiera 7. Coach: Fucà