UFFICIALE – Trapani, Andrea Renzi è il nuovo pivot

Scottie Reynolds vs Mavunga e Andrea RenziCome anticipato nei giorni scorsi dalla nostra redazione, Andrea Renzi è un nuovo giocatore della Pallacanestro Trapani. Dopo l’ufficialità di coach Lino Lardo, dunque, altro ottimo colpo per i neo-promossi siciliani che rinnovano tutte le loro ambizioni per il prossimo campionato di LegaDue – Gold. “Ho accettato Trapani, perché credo che in un momento come questo non possa esserci un giocatore del mio livello che non tenga in considerazione un progetto del genere – ha dichiarato il

nuovo Pivot di Trapani -. La Pallacanestro Trapani mi ha cercato e voluto, avrò la possibilità di migliorare nei prossimi anni con un grande allenatore come Lino Lardo: tutte queste sono motivazioni che mi faranno arrivare a Trapani molto carico. Il presidente Basciano ha restituito entusiasmo alla piazza con il ritorno in Legadue, una categoria che Trapani si era conquistata sul campo. Credo che questo faccia veramente onore al presidente. So che c’è molta passione fra i tifosi e ogni volta che scenderemo in campo dovremo onorarla. E’ un’avventura diversa della mia carriera: sarà la prima volta che verrò a giocare al Sud. Non spetta a me dire quali siano gli obiettivi che inseguiremo in questo primo anno di Legadue Gold. Proveremo a vincere più partite possibile e a dare grandi soddisfazioni ai nostri tifosi. Sposo con orgoglio e totalmente la causa dei sostenitori trapanesi e della società”.

 

Andrea Renzi inizia a giocare nel mini basket del Villaggio di San Salvatore, a Genova. Il primo spostamento da casa ad appena 14 anni, quando si trasferisce nel settore giovanile della Don Bosco Livorno. Nel 2006, l’approdo al primo club prestigioso, la Benetton Treviso: con la maglia trevigiana vince lo scudetto Under 18 ed esordisce in A/1 il 19 novembre del 2006 (Benetton-Udine 75-63). Trova discreto spazio anche la stagione successiva, con 11 presenze nel massimo campionato.
La stagione 2008/2009, sempre a Treviso, è quella in cui compie un salto di qualità consistente, dal punto di vista del minutaggio e delle statistiche. Infatti, colleziona 35 presenze, con 12.7 minuti giocati e 4.7 punti di media. Renzi, fra l’altro, realizza 14 nella gara di semifinale-scudetto contro Siena. Nella stessa stagione, Andrea Renzi , che aveva già fatto parte dell’Italia Under 16 e dell’Under 18 fa il suo esordio, il 12 giugno, con la Nazionale maggiore, contro l’Albania, realizzando 10 punti.
La stagione 2009/2010 è la più sfortunata, con un grave infortunio al ginocchio destro che lo costringe ad un lungo stop forzato. Torna pienamente recuperato e il 9 luglio 2010 è tra gli azzurri che disputano l’amichevole contro l’Ungheria.
Diventato oggetto di grandi attenzioni del mercato, Renzi si trasferisce a Verona (Legadue), dove nel 2010/2011 gioca 30 partite (26 minuti a gara), realizzando 13.6 punti di media e catturando 7 rimbalzi a partita. Nell’agosto del 2011, è convocato dalla Nazionale per disputare gli Europei in Lituania. Rimane a Verona anche nel 2011/2012, con numeri di alto profilo: 21 partite, 10 punti e 4.3 rimbalzi di media.
Nella stagione scorsa, si trasferisce a Biella, in Lega A, dove termina il campionato con 17 presenze, quasi 12 minuti a gara, 3.6 punti e 2.3 rimbalzi a gara.
La sua carriera è impreziosita da 24 presenze e 78 punti realizzati in Nazionale.