Trofeo Renault: La Givova Napoli inciampa su Barcellona.

1979339_921902407824293_7562613869103147830_oA sette giorni dalla partenza della stagione di A2 Gold, al Palabarbuto di Napoli si consuma la prima serata del 2° Trofeo Renault, vetrina di presentazione davanti ai suoi tifosi per la Givova Napoli. L’avversario degli azzurri è il Basket Barcellona, nuovamente guidato in panchina dallo “Sceriffo” Giovanni Perdichizzi, che schiera nello starting five Kelley, Shepherd, Maresca, Da Ros e Garri. Calvani risponde inserendo al fianco di Jackson, Ganeto, Allegretti e Brooks, Nunzio Sabbatino, fresco di ingaggio dopo l’infortunio al ginocchio rimediato da Andrea Traini nello scrimmage contro Ferentino. Per il play ex Pesaro le voci parlano, purtroppo, di una lunga assenza e di un possibile nuovo intervento chirurgico. Nel roster di Napoli da segnalare anche l’assenza di Metreveli, tenuto a riposo per motivi precauzionali. L’avvio è di marca azzurra, con il duo AllegrettiBrooks a dettare legge contro i dirimpettai siciliani (12-5). Perdichizzi chiama time-out e, dopo poco, ordina ai suoi una zona che inceppa i meccanismi offensivi della Givova. Così Barcellona aggancia i padroni di casa poco prima della fine del primo quarto (18 pari) e, durante la seconda frazione, le due compagini si alternano nel guidare il punteggio. Napoli fatica a difendere sulle penetrazioni degli esterni siciliani, Kelley in primis, e gli aiuti innescati non sono efficaci, così Garri e Da Ros restituiscono con gli interessi i canestri subiti in principio gara dai pari ruolo azzurri. Inoltre Jackson litiga con il canestro – solo 1 su 7 per l’ex Cremona nei primi venti minuti – e gli ospiti si ritrovano ad andare il riposo in vantaggio di quattro lunghezze (38-42).
Il copione sembra ripetersi anche nel terzo quarto ma, nei minuti nei quali Jackson aggiusta la mira, la Givova piazza un break di 8-0 che sembra indirizzare il corso della gara. Sempre Jackson issa i suoi sul +9, Perdichizzi però pesca dal suo mazzo di carte i centimetri di Borra che creano più di un grattacapo alla difesa partenopea. Maresca capisce che deve spendere tutte le sue energie nella metà campo difensiva per limitare Jackson, mentre Borra firma i punti del riaggancio (84 pari a 3’28” dalla fine) e l’incontenibile Da Ros quelli del sorpasso (85 -90, con 2’07” ancora da giocare). Spinelli e Jackson, con triple di puro talento riportano Napoli sul -2 con l’ultimo possesso tra le mani, ma sullo scarico dello scugnizzo di via Napoli, Malaventura trova il ferro al posto della retina che sarebbe valsa il sorpasso azzurro. Garri, così può fissare il 91-95 finale dalla lunetta.
La Givova, quindi, disputerà oggi alle 18:0 la finalina 3°-4° posto contro la FulgorLibertas Forlì sconfitta nell’altro incontro dalla Fortitudo Agrigento.

GIVOVA NAPOLI – BASKET BARCELLONA 91-95

PARZIALI: 21-20; 38-42; 68-61

NAPOLI: Malaventura 3, Testa ne, Allegretti 13, Sabbatino 4, Spinelli 13, Esposito n.e., Fiorini n.e., Jackson 18, Ganeto 5, Brooks 13, Brkic 22 . All. Calvani.

BARCELLONA: Kelley 8, Marchetti 5, Spizzichini, Fiorito 3, Maresca 8, Shepherd 17, Vignali ne, Garri 19, Borra 13, Da Ros 22. All. Perdichizzi.