Sigma-NoviPiù, le dichiarazioni di Bonina e Griccioli

Barcellona-Casale Monferrato. Sfida interessante sul neutro di Cefalù tra le due formazioni al secondo posto in LegaDue e alla ricerca della testa della classifica attualmente occupata dalla Tesi Group Pistoia, alle prese con l’agevole turno interno contro Imola. Partita in programma per domenica 3 sul neutro di Cefalù ma già sono arrivate le dichiarazioni dei protagonisti a scaldare l’ambiente.

Barcellona, Il presidente Immacolato Bonina: «Abbiamo un sogno, per noi e per l’intera comunità. Arriviamo da una bella vittoria sul campo

di Ferentino ma di certo non ci esaltiamo anche se l’avversario era forte e voleva fortemente la vittoria. Siamo pronti, abbiamo la maturità per affrontare una squadra forte e che abbiamo già battuto in casa sua. Non nascondo che vincere questa partita ci darebbe la spinta necessaria per affrontare un calendario alla portato fino alla partita chiave contro Pistoia. Ci servirà il calore del nostro pubblico, che vogliamo sempre più numeroso rispetto alla prima a Cefalù per confermare i numeri che ci servono per dare misura al nostro progetto. Dire che ci giochiamo mezza stagione con Casale è un azzardo, ma poco ci manca. Vogliamo un palazzetto a misura del grande cuore giallorosso, che spinga i nostri ragazzi alla vittoria».

Casale Monferrato, il coach Giulio Griccioli: ««È un mese importante nel quale dobbiamo tenere la testa sott’acqua. Lavoriamo al meglio per cercare di portare a casa tutto il prendibile.Vincendo con Barcellona abbiamo più chance di entrare nelle prime due della regular season. Perdere vorrebbe dire complicare questa possibilità. Anche se nei playoff è importante entrare nelle prime quattro. Loro sono molto forti con un roster lungo, pro- fondo e pieno di talento con quattro americani in quintetto. Dichiaratamente hanno fissato l’obiettivo di vincere, noi possiamo dire di recitare il ruolo di potenziale guastafeste. Andiamo a giocarcela senza grossi assilli. Loro sono i più forti, se vincessero non sarebbe un dramma. Hanno stravolto l’indirizzo nel posto di guardia. Bell è un giocatore di talento, estemporaneo, che fa canestro in tanti modi diversi. Thomas ha caratteristiche diverse, è un giocatore che fa male in transizione da tre, in uscita dai blocchi, che gioca il pick and roll. Un giocatore più di sistema. Non so se siano più forti e o meno forti, ma sicuramente hanno un approccio diverso alla partita, soprattutto dal punto di vista difensivo». Fonte delle dichiarazioni di coach Griccioli: Il Piccolo di Alessandria

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *