Si torna a giocare: Imola ospita Pistoia a Faenza.

Inizia domani ufficialmente la stagione 2012-13 di Legadue con il primo turno di Coppa Italia: al PalaCattani di Faenza ore 20.30, l’Aget Imola sfida Pistoia in una classica del campionato cadetto dato che entrambe le compagini (insieme a jesi) sono le più presenti nella storia del secondo campionato nazionale.

Estate molto travagliata in casa Andrea Costa  che si presenta al primo match ufficiale con poche certezze  e una squadra da completare. Il caso Whiting rischia di prosciugare le casse societarie e il budget ridotto ha creato non poche difficoltà al nuovo Direttore sportivo Vecchiato, arrivato a luglio in riva al Santerno. Un vero cantiere aperto dove le uniche pedine presenti nella passata stagione sono capitan Masoni, il giovane Turel chiamato a responsabilità importanti, e il veterano Foiera, oltre a coach Fucà che ha avuto non pochi problemi di organico in questo mese precampionato, sia per infortuni ( Chillo, Maestrello,Foiera e Zagorac) sia per ritardi nell’arrivo dell’unico americano Gay. Domenica sono stati ufficializzati due giocatori in prova: con il numero 11 giocherà lo sloveno Sasa Zagorac, l’anno scorso al Clavijo in Spagna. Mentre la maglia n 20 sarà affidata a Fabio Zanelli, atleta cesenate dal lungo passato in serie A,che proviene da una buona stagione a Capo d’orlando. Ciò non toglie che Imola sarà costretta ad inseguire le altre formazioni in questa prima parte anche se i giovani Chillo e Turel, potrebbero rivelarsi delle sorprese. Il quintetto di Federico Fucà potrebbe essere Gay, Zanelli, Maestrello, Valenti, Zagorac. Subentrano dalla panchina Masoni, Turel, Chillo e Foiera.  Pistoia arriva in Romagna dopo una stagione esaltante, ma il mercato estivo non ha soddisfatto una piazza affamata di pallacanestro. In panchina si siederà Fabio Bongi , in quanto coach Moretti deve scontare due turni di squalifica. La formazione toscana sembra sbilanciata sugli esterni dove troviamo la coppia di play italiani Meini- Saccaggi, mentre Graves è  la guardia americana affiancata all’esperto Michael Hicks (ex di turno e spesso usato anche da 4 tattico). Sotto canestro la coppia Galanda-Toppo che si possono alternare in un quintetto “basso” da 5  o giocare insieme. In panchina tanti giovani: Cortese in ala, il lunghissimo Borra come pivot, poi Alibegovic e Romano. Per budget e scelta della società non sono arrivati né il passaportato né il comunitario, ma la squadra di Moretti è un buon mix fra giocatori esperti e giovani che può ambire ai play-off. Un match che può indicare la salute delle squadre, e dove Pistoia parte favorita. Imola deve amalgamarsi e cercare di limitare il gap evitando batoste come nelle ultime amichevoli.